rotate-mobile
Cronaca

La festa del "tabarro", i cultori da mezza Italia sfilano a Venezia

Sono giunti anche da Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia. Mantello addosso e capellaccio di feltro in testa hanno fatto impazzire i turisti ignari

Per far rivivere la tradizione del 'tabarro', il vecchio mantello pesante invernale, a Venezia si sono dati appuntamento i cultori del genere di mezza Italia che hanno dato vita ad una sfilata del tutto particolare. Oltre una cinquantina, chiamati a raccolta dagli appassionati veneziani, sono giunti anche da Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Piemonte e Lombardia. Per tutti, tabarro addosso e capellaccio di feltro in testa - donne e uomini comprese - l'appuntamento è stato in Piazza San Marco tra la curiosità dei turisti letteralmente impazziti nel fotografare i partecipanti alla singolare iniziativa.
Poi è cominciato il 'liston' - in gergo la passeggiata per chiacchierare - dalla Piazza fino a Rialto e quindi a San Polo. Ad arricchire la manifestazione le soste nei punti nevralgici della città per ricordare momenti storico culturali della Serenissima con doveroso omaggio al monumento dedicato a Carlo Goldoni. Il gruppo, seguito nella sua passeggiata anche da turisti e curiosi, ha anche ricordato le tipiche canzoni veneziane e ne ha proposta una, ex novo, proprio in onore del 'tabarro'.
(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa del "tabarro", i cultori da mezza Italia sfilano a Venezia

VeneziaToday è in caricamento