menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La più colossale retata di sempre, anche a Venezia piovono denunce

Durante l'operazione Archimedes, che ha portato più di mille persone in manette in Europa, scoperta una decina di immigrati clandestini al porto

Mentre la gente continuava la vita com al solito in Europa era in corso una delle più importanti operazioni di polizia di sempre. Ma pochi se ne sono accorti. Anche se era difficile intuire che le forze dell'ordine a difesa delle frontiere e delle infrastrutture cruciali della città si stessero muovendo con un disegno unico e condiviso. A livello continentale. E' l'operazione Archimedes, cui hanno partecipato forze dell'ordine di 34 Paesi.

Anche Venezia non è stata da meno. Tra i mille arresti circa e le migliaia di denunce registrate nei giorni scorsi, una decina di persone sono state segnalate alla magistratura anche al termine dei controlli nel porto lagunae. Si tratta tutti di clandestini sbarcati da un traghetto straniero attraccato in acque veneziane. Fin qui i numeri locali, ma è il quadro d'insieme a fare impressione: dal 15 al 23 settembre in 250 luoghi sono stati sequestrati anche ingenti quantitativi di doga e di medicinali, oltre che di merci contraffatte. All'operazione, alla quale hanno partecipato oltre mille appartenenti alle forze di polizia di 28 paesi dell'Ue oltre a quelli di Australia, Colombia, Norvegia, Serbia, Stati Uniti e Svizzera con i supporto di Eurojust, Frontex e Interpol, si è svolta simultaneamente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento