La proposta di lab extra per imprenditori, professionisti e lavoratori: percorsi di consulenza strategica e coaching, da gennaio 2015

Qual è l'evoluzione di Lab Extra e quali sono i percorsi di consulenza strategica che propone? A partire dal 16 gennaio 2015, una sfera di professionisti terrà moduli di consulenza mirata – dal Social media marketing per un'impresa e un lavoro più flessibili e dinamici, all'innovazione culturale, dal crowdfunding fino alla rigenerazione di spazi ed alla generazione di beni comuni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

A partire dal 16 gennaio 2015 il progetto Armonizzare tempi di vita e di lavoro in Provincia di Venezia: da Lab Altobello a Lab Extra, DGR 448 del 04/04/2014, seguito per la fase di modellizzazione da Fondazione Università Ca' Foscari, per quella di sperimentazione da Formaset scarl, e per la Ricerca dal Dipartimento di Management dell'Università Ca' Foscari, seguirà attivamente percorsi di consulenza strategica e coaching per imprenditori, professionisti, lavoratori e inoccupati.

Per la fase di modellizzazione, a partire dalla sua nascita, Lab Extra conta: 57 partner, 440 ore di attività di conciliazione svolte e 150 persone coinvolte; per la fase di sperimentazione: 64 partner, 1189 ore svolte e 128 beneficiari; per la Ricerca: 4 borsisti coinvolti nell'analisi, nella comunicazione e nel video-storytelling del progetto.

Tra i fautori dei percorsi di consulenza strategica e coaching, proposti da Lab Extra, vi sono: Miriam Bertoli, Isabella Polo, Paolo Venturi, Andrea Jester, Bertram Maria Niessen, Carlo Rossi Chauvenet, Maurizio Busacca, Roberto Paladini, Gabriella Parmesan, Fabrizio Panozzo, Maria Lusiani, Monica Calcagno, Roberta Franceschinelli, Flaviano Zandonai, Giorgio Riondato, Gabriele Brunello, Paolo Carlucci, Camera di Commercio di Venezia, Social Seed, una sfera di professionisti per la rete di Lab Extra, che fino ad aprile 2015 terrà moduli di consulenza mirata - dal Social media marketing per un'impresa e un lavoro più flessibili e dinamici, all'innovazione culturale, dal crowdfunding fino alla rigenerazione di spazi ed alla generazione di beni comuni.

Come si è evoluto Lab Extra dal suo inizio? "Partendo dal progetto iniziale, vi è stato l'inserimento di oltre venti nuovi partner aziendali interessati a sperimentare nuovi modelli di conciliazione, di cui 10 otterranno il certificato regionale "audit famigliaelavoro", grazie alla consulenza di auditor accreditati dalla Regione del Veneto", spiega Paolo Ingravalle, Project Manager di Formaset scarl.

Fabrizio Panozzo, Responsabile scientifico del progetto, spiega: "Nella fase di modellizzazione e di ricerca l'Università Ca' Foscari interviene con una mappatura delle forme più efficaci ed efficienti di conciliazione analizzando in particolare il confine sempre più sfumato tra ciò che chiamiamo vita e ciò si cataloga come lavoro". Guardando Lab Extra nel futuro, "Stiamo studiando e verificando la fattibilità di nuove forme di aggregazione della domanda e dell'offerta di servizi di conciliazione", spiega Maurizio Busacca, Assegnista di Ricerca Maclab al Dipartimento di Management.

Per avere maggiori informazioni su Lab Extra:

www.labextra.it

https://www.facebook.com/labextra.it

info@labextra.it

Torna su
VeneziaToday è in caricamento