La provincia di Venezia al primo posto in Italia per numero di edifici ecosostenibili in canapa e calce

Cantiere aperto il 3 agosto a Ceggia (VE) in occasione della costruzione di una nuova casa a ‘Energia Quasi Zero’ in Natural Beton® di Canapa e Calce, l’innovativa soluzione per l’involucro che sta conquistando l’Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"A Ceggia, proprio in questi giorni sta sorgendo una nuova abitazione di 200m² con struttura a telaio in calcestruzzo armato ed involucro isolante in canapa e calce. Un edificio NZEB (near zero energy building) ad elevato risparmio energetico, massima salubrità ed estremo confort abitativo grazie ad un involucro in Natural Beton® di canapa e calce naturale, soluzione innovativa che sta rivoluzionando il mondo dell’edilizia. I sistemi di costruzione in canapa e calce stanno conquistando l’Italia. Le soluzioni a base di Natural Beton®, il biocomposito introdotto in Italia da Equilibrium nel 2011, si stanno diffondendo in tutto il Paese grazie alla loro capacità di rendere le abitazioni efficienti, salubri e confortevoli. La provincia di Venezia, grazie alla stretta collaborazione tra Equilibrium e Iseppon CasaStyle, vanta la più alta concentrazione di edifici costruiti e ristrutturati in canapa di tutta Italia. Negli ultimi tre anni sono già oltre 20 gli interventi nei comuni di Venezia, San Donà di Piave, Sottomarina, Punta Sabbioni, Mirano, Jesolo, Eraclea, Ceggia e Annone Veneto oltre che nella vicina provincia di Treviso nei comuni di Oderzo, Ponte di Piave, Paese, Mansuè, Colle Umberto, Chiarano, Cessalto e Breda di Piave, “Il cantiere di Ceggia è un esempio davvero brillante di bioarchitettura” ha dichiarato Gilberto Barcella, R&D Manager di Equilibrium. “Si tratta di un edificio ad emissioni estremamente ridotte e soprattutto biocompatibile. Ed è proprio questa la nostra mission, ossia costruire abitazioni più sicure e confortevoli da abitare, e ci fa molto piacere che il mercato stia apprezzando sempre più la necessità di vivere in un ambiente salubre. Abbiamo realizzato oltre 400 interventi in Italia dal 2011 ad oggi, tra i quali anche un edificio di 60 appartamenti in Puglia, a dimostrazione della capacità per la tecnologia di crescere su scala industriale”. Realizzare una casa in canapa e calce vuol dire donare agli abitanti isolamento termico e acustico, ambienti salubri e il massimo comfort abitativo possibile, grazie alla naturalità e alla traspirabilità delle materie prime utilizzate per la costruzione. Ma non solo: oltre al risparmio energetico, Natural Beton® garantisce anche un ridottissimo impatto ambientale: la produzione infatti, non alimenta l’immissione di anidride carbonica nell’ambiente, ma addirittura è in grado di “sottrarne” e quindi di contrastare i cambiamenti climatici. La pianta di canapa alla base del biocomposito, infatti, nel corso del suo brevissimo ciclo di vita (fino a sei metri di altezza in soli quattro mesi) ingloba una quantità di anidride carbonica maggiore di quella immessa nell’ambiente per dare vita al prodotto. Si è stimato che la produzione di ogni metro cubo di Natural Beton® sottragga dall’ambiente 60 kg di CO2. La villa in costruzione si sviluppa su due livelli ed è stata progettata dai giovani architetti Mauro Cusin e Giuseppe Battistutta dello studio Mimetiko Architects di Eraclea. La muratura di tamponamento, con un valore di trasmittanza termica di 0,14 W/m²K, è composta da 32cm di Natural Beton® 200 applicati su parete in laterizio da 12cm mediante apposita macchina spruzzatrice per un isolamento totale e la massima traspirabilità dell’involucro. Le finiture esterne e interne saranno realizzate con intonaco di calce naturale dello spessore di 2 centimetri. L’isolamento della copertura è realizzato con un getto di 30cm di Natural Beton® 200 di canapa e calce con un valore di trasmittanza termica di 0,17 W/m²K. La costruzione offrirà un eccellente comfort abitativo, oltre al raggiungimento di ottime performance energetiche (classe A4), rispettando elevatissimi standard di sostenibilità. Il giorno 3 agosto 2017, in occasione dell’apertura al pubblico del cantiere dalle 10 alle 16, sarà possibile partecipare ad una visita guidata per conoscere da vicino la tecnologia ed i materiali utilizzati in canapa. L’ingresso è gratuito previa registrazione chiamando il numero verde 800 172 553 oppure tramite email a info@equilibrium-bioedilizia.com. Ufficio stampa Equilibrium Paolo Ronchetti Tel. 327 065 7074 Email: paolo.ronchetti@equilibrium-bioedilizia.com".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento