La spiaggia di Chioggia suggestivo set da videoclip

Il tratto di costa a sud della cittadina lagunare è stato scenario - nella tarda primavera - del videoclip de "Il Folle Mio Librarmi In Volo", brano di Luciano Nardozza ora in rotazione radiofonica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Il litorale veneto - con le ampie e multiformi spiagge nei pressi di Chioggia - è stato scelto di recente come set di ambientazione del videoclip de "Il Folle Mio Librarmi in Volo - singolo di esordio nel pop d'autore del musicista e compositore Luciano Nardozza, ora in rotazione radiofonica come brano di lancio del concept album "Di Passaggio". Questo tratto di costa ha regalato - nella mutevolezza e nel fascino "vuoto" e selvaggio della primavera - le giuste atmosfere per interpretare il significato del brano, il cui videoclip è stato girato per la regia del vicentino Nicola Caruso e con Mauro Evola (di Padova) alla direzione della fotografia e al montaggio. Caratterizzato da un sound dai toni caldi e da un ritmo incalzante, "Il Folle Mio Librarmi In Volo" esprime lo stato d'animo di chi - dopo il travagliato periodo della fine di una storia d' amore importante - trova la forza di uscire dall'inferno più buio, guardare le proprie ferite e guarirle. "Voltare pagina a volte sembra qualcosa di così inusuale da apparirci folle, come il sorriso di chi, per un attimo, si scopre senza quei pensieri che prima lo tenevano in ostaggio" - commenta l'Autore. Il legame di questo progetto musicale con il Veneto è doppiamente forte: la band che accompagna Luciano Nardozza (lucano di origini) - composta da batteria/percussioni, tastiere, tromba e basso - è in gran parte basata proprio nella regione (tra Vicenza e Marano). Il brano è stato finalista al contest musicale nazionale dedicato ad emergenti Capitalent 2017, promosso da Radio Capital, selezionato su oltre 4.000 proposte".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento