menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ondata di furti nei chioschi a Jesolo: i carabinieri riescono ad arrestare la banda

Le manette sono scattate lunedì ai danni di tre giovani malviventi. Recuperata anche parte della refurtiva. In questi giorni erano state diverse le razzie perpetrate ai danni delle attività

"Grazie ai nostri amici in divisa, complimenti". Parola di uno dei commercianti che nei giorni scorsi aveva subito la visita dei ladri e che lunedì ha potuto finalmente ringraziare per il loro lavoro le forze dell'ordine. Chissà, magari anche recuperando parte della refurtiva di cui i delinquenti si sono impossessati durante la razzia nei confronti della sua attività. Lunedì i carabinieri di Jesolo sono riusciti a bloccare tre ladri (albanesi, tra i 20 e i 25 anni) che si sarebbero resi protagonisti di diversi raid negli ultimi giorni ai danni dei chioschi sulla spiaggia della località balneare, specie quelli in zona est. Almeno 6 le attività colpite.

Ripetuti furti

Ripetute le richieste di sopralluogo dei titolari, ripetute le denunce di furto che sono state presentate al commissariato di polizia e alla caserma dei carabinieri. Senza contare i danni causati dalle incursioni dei malviventi, i quali agivano sempre allo stesso modo: forzavano una porta e poi si impossessavano del fondo cassa (dove c'era) e soprattutto di oggetti di elettronica e computer. Le indagini hanno portato a tessere un quadro sempre più definito, fino ad individuare il covo della banda: i tre avevano preso un appartamento nella zona Pineta. I carabinieri li hanno trovati dentro lunedì, ignari che l'Arma fosse così vicina alla soluzione del caso.

Direttissima

In serata il trasferimento degli arrestati in carcere, in attesa della direttissima che dovrebbe tenersi martedì mattina a Venezia. "E' stata un'ondata di furti subiti da me e molti altri colleghi chioschisti della zona est - dichiara un derubato su Facebook - Sono scattati controlli a tappeto sul territorio. Tutto questo lavorìo investigativo ha indotto la banda a fare un passo falso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento