rotate-mobile
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Sorpresi a rubare in un ristorante e rincorsi: l'arresto a San Marco

Per due ladri di nazionalità marocchina stanotte la fuga si è conclusa all'ombra del Campanile. Il tentato colpo in un locale di Castello

Hanno scardinato la vetrina e sono entrati con tutta l'intenzione di far mambassa. Peccato che il piano di due ladri tunisini sia naufragato quasi subito. L'allarme del ristorante "Da Carletto", infatti, è scattato e sul posto si sono portati due agenti del commissariato di San Marco e due addetti alla vigilanza. Vista la malparata la coppia di delinquenti ha cercato di tagliare la corda a piedi in direzione di campo San Lio. Ladri davanti, guardie dietro. All'interno del ristorante invece una gran confusione. Il locale era stato messo a soqquadro. I ladri hanno lasciato l'opera a metà, abbandonando un sacco con alcune bottiglie e bicchieri all'interno del ristorante e scappando via con i soldi della cassa. Non granché.

Alla fine la caccia si è conclusa un quarto d'ora prima dello scoccare delle 5 in piazza San Marco, dove i due fuggitivi sono stati bloccati dagli agenti di una Volante lagunare. Inevitabili le manette per un 28enne e un 33enne marocchini per tentato furto aggravato in concorso. Nella rete delle forze dell'ordine anche la fidanzata veneziana del 33enne. La ragazza, 21enne, è stata denunciata per lo stesso tipo di reato perché vista aggirarsi poco prima del colpo nei pressi del locale ed  è stata fermata a San Marco assieme ai due delinquenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare in un ristorante e rincorsi: l'arresto a San Marco

VeneziaToday è in caricamento