menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due colpi in due mesi: i predoni scatenati al caffè "Al Fontego"

Di nuovo presa di mira, l'altra notte, l'attività di Campo Santa Margherita. Tanti danni a porta e slot machine per rubare poche centinaia di euro

Due furti in due mesi, per rubare solo qualche centinaia di euro. I ladri prendono ancora una volta di mira il caffè “Al Fontego” di campo Santa Margherita, nel centro storico veneziano, e ora gli esercenti della zona non ne possono proprio più. Come riporta Il Gazzettino, la banda è entrata nel locale scassinando una porta d’ingresso sul retro, dove si trovano gli spogliatoi del personale: una volta dentro i malviventi hanno svuotato il fondo cassa e forzato le slot machine per portare via i soldi che c’erano all’interno. Come detto, però, il bottino è davvero magro. Il problema maggiore sono i danni provocati.

I titolari già due mesi fa chiesero di poter installare delle telecamere di videosorveglianza, ma raccontano di essere ancora in attesa del sopralluogo da parte dell’ispettorato del lavoro. Chi gestisce il locale è convinto che per mettere a segno due colpi simili in poco tempo bisogna conoscere alla perfezione il bar: “Abbiamo dei sospetti ma prima di accusare qualcuno servono le prove”.

L’allerta ora è altissima: per un paio di notti i titolari hanno pure provato a rimanere all’interno del locale fino all’alba per vedere se qualcuno provava ad intrufolarsi dentro, ma non ci ha provato nessuno. “Come se sapessero che eravamo dentro” insinuano al Fontego. E intanto valutano di piazzare pure un cancello nell’area della corte sul retro del locale. Ripareranno porta scassinata e slot forzata, poi torneranno a lavorare. Con rabbia e paura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento