Cronaca Via Roma

Nella base del nemico: ladri nel comando dei vigili di Cavallino

Nella notte tra giovedì e venerdì ignoti hanno forzato una porta e hanno aperto la cassaforte con i soldi delle multe. Razziata anche la ex Pascoli

Il comando di polizia locale di Cavallino

Razzìa nel comando di polizia locale di Cavallino Treporti, dopo che qualche settimana fa le auto del Corpo di Caorle erano state date alle fiamme. Il secondo raid ai danni dei vigili si è consumato nella notte tra giovedì e venerdì, quando ignoti hanno scassinato la porta sul retro del loro comando che si affaccia sulla laguna nord aiutandosi con un flessibile.

Una volta superato il primo ostacolo, è bastato divellere le saracinesce metalliche dello stabile e penetrare negli uffici. Una volta all'interno i delinquenti hanno fatto mambassa di tutto ciò che hanno trovato a portata di mano, riuscendo anche ad aprire la cassaforte in cui erano custoditi i soldi delle multe. Circa 5mila euro il bottino, cui si devono aggiungere le monetine che si trovavano all'interno delle macchinette per il caffé.

A lanciare l'allarme, come riportano i quotidiani locali, le donne delle pulizie. Alle 6 sono entrate nello stabile e hanno trovato tutto sottosopra, come chi più o meno alla stessa ora è entrato nell ex scuola Pascoli, proprio di fronte. Anche lì i ladri hanno avuto ragione di una porta secondaria e hanno messo a soqquadro gli uffici del piano terra. L'edificio è diventato sede di varie associazioni, compresa la Pro Loco di Cavallino. Oltre al danno, la beffa: sarà molto costoso riparare gli infissi divelti dai ladri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella base del nemico: ladri nel comando dei vigili di Cavallino

VeneziaToday è in caricamento