Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Frassinelli

La banda delle auto colpisce ancora, Alfa rubata a Maerne

I malviventi sono penetrati da una finestra in una abitazione di via Frassinelli, hanno trovato le chiavi e sono fuggiti sulla vettura

La banda del "buchetto" entra ancora una volta in azione. Dopo Scorzè, Robegano di Salzano e Portogruaro stavolta a "cadere" nella notte tra mercoledì e giovedì è stata una famiglia residente a Maerne di Martellago. In via Frassinelli. Ormai il modus operandi dei banditi è risaputo. Praticano due piccoli fori nelle vicinanze della serratura di una finestra e la mettono fuori combattimento. Per poi introdursi all'interno dell'abitazione e far razzia.

Ma non interessano granché soldi o gioielli. La loro attenzione, infatti, si concentra soprattutto sulle automobili custodite dalla vittima di turno. In tutti i casi, poi, i derubati si sono accorti solo la mattina seguente che qualcuno se n'era andato via lasciandoli senza vettura. Un dettaglio che potrebbe indicare (il sospetto è stato espresso anche da qualche malcapitata che ha subito questo tipo di visite inesiderate) l'utilizzo di qualche sostanza per "aiutare" il sonno dei padroni di casa. Nella notte tra mercoledì e giovedì, dunque, i malintenzionati sono penetrati all'interno di una villetta vicino al capitello della frazione e hanno rovistato alcune stanze. Finché frugando in una borsa non si sono imbattuti nelle chiavi giuste. E' stato un gioco da ragazzi poi salire a bordo dell'automobile, pare una Alfa Romeo 157, e scappare inosservati.

Nelle stesse ore, poi, alcuni malintenzionati sono penetrati all'interno della scuola materna di Maerne. Anche in questo caso si sono registrati spesso negli ultimi tempi colpi simili. Tanti danni per bottini esigui. In questo caso i malviventi hanno forzato una finestra poi si sono diretti verso il distributore di bevande. Impossessandosi di circa 50 euro in monetine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La banda delle auto colpisce ancora, Alfa rubata a Maerne

VeneziaToday è in caricamento