menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Parauro a Mirano

Via Parauro a Mirano

Ladri in casa in pieno giorno, fuga con gli ori di famiglia: "Non abbiamo più niente"

Incursione in via Parauro a Mirano, nessuna traccia dei malviventi. Sopralluogo dei carabinieri. "Erano gioielli di grande valore affettivo. Sapevano quando entrare in azione"

"Sapevano quando agire, probabilmente ci tenevano d'occhio da giorni. Io torno sempre alla stessa ora, e il colpo è avvenuto tra le 14 e le 16. Quando in casa non c'era nessuno". A parlare è un'insegnante di Mirano, residente in via Parauro, che venerdì ha ricevuto la sgradita "visita" dei ladri nell'abitazione in cui vive insieme alla madre. Pochi dubbi su ciò che è accaduto. Al rientro a casa le proprietarie hanno trovato una finestra rotta e le tracce inequivocabilil del passaggio degli intrusi: stanze sottosopra e cassetti rovesciati.

All'appello mancavano diversi gioielli in oro e orologi, preziosi a cui le donne erano legate soprattutto per il loro significato affettivo e il cui valore economico potrebbe comunque ammontare ad alcune migliaia di euro. Un brutto colpo per l'insegnante: "Mi sono sentita rubare l'anima - commenta, raccontando quanto avvenuto - La casa è vecchia, non avevamo nulla da offrire se non qualche ricordo in oro. Adesso spero stiano alla larga, anche perché non abbiamo più niente".

Facile ricostruire la dinamica dell'incursione. I ladri (uno o più, non è chiaro) hanno raggiunto una finestra al primo piano che dà sulla cucina: "Hanno aperto un balcone e rotto la finestra con un oggetto di ferro a punta - racconta la padrona di casa - Lo usavamo come fermaporta del garage". Dopodiché sono penetrati nell'abitazione, rovistando dappertutto alla ricerca di oggetti di valore. Solo gioielli, niente computer o altri dispositivi. Forse per non avere ingombri durante la fuga.

Ottenuto ciò che volevano hanno fatto dietrofront e sono usciti dall'abitazione, allontanandosi velocemente. Senza lasciare tracce. Nessuno dei vicini si è reso conto di nulla. Possibile che si siano mossi a piedi, fuggendo poi tra i campi nelle vicinanze. Del fatto sono stati avvertiti i carabinieri, portatisi sul posto per eseguire i rilievi del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento