menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condominio visitato 2 volte in 3 settimane: i ladri si arrampicano fino al secondo piano

Il colpo messo a segno nel tardo pomeriggio di domenica in via Bersaglieri d'Italia a Noale. I predoni hanno forzato una finestra. A fine novembre altra razzia al piano sottostante

Sono tornati a colpire là dove un appartamento è stato violato anche poche settimane fa. Ora il secondo round, al piano superiore. Ladri ancora in azione a Noale. A "cadere", per la seconda volta nel giro di 3 settimane, è stato un condominio di via Bersaglieri d'Italia, in posizione piuttosto centrale. A due passi dal deposito degli autobus di via Gagliardi. Il primo furto il 19 novembre scorso, quando in qualche modo i delinquenti si sono insinuati in un appartamento del primo piano del palazzo. Stesso copione anche nel tardo pomeriggio di domenica, quando ormai l'oscurità si era impadronita del circondario.

I delinquenti sono riusciti ad arrampicarsi fino a un terrazzino del secondo piano, lasciando segni inequivocabili del proprio passaggio e alcune impronte. Dopodiché, consapevoli che i proprietari non erano in casa, hanno forzato una finestra e hanno messo piede nell'abitazione, rovistando soprattutto nelle camere da letto. Gli intrusi cercavano soprattutto gioielli e oro, che sono riusciti a trafugare. Nonostante il raid si sia caratterizzato per un'alta dose di acrobazie e manovre pericolose, nessuno tra i condòmini si è accorto di nulla. O comunque se sono stati uditi rumori, non sono stati sufficienti a mettere qualcuno in allarme.

Al rientro della famiglia, purtroppo, l'amara scoperta: la classica confusione lasciata dai ladri, che hanno rovistato dove ritenevano di poter trovare qualcosa di valore per poi andarsene via con un bottino che potrebbe rivelarsi anche piuttosto ingente. L'incursione ha fatto parlare di sé anche sui social network, visto che non è la prima volta che si registrano furti in zona. Purtroppo nel periodo pre-natalizio il numero di razzie in casa sembra innalzarsi un po' ovunque. Negli ultimi giorni segnalazioni sono giunte da tutto il Miranese, ma anche nel Veneto orientale, a Mestre e in Riviera del Brenta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento