menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo da professionisti a Noale, oscurano le telecamere e squarciano la cassaforte

Il furto nella notte tra martedì e mercoledì alla "Scattolin distribuzione" di via Torricelli. Bottino di alcune migliaia di euro, ma i danni sarebbero ben più ingenti. Indagano i carabinieri

Un colpo da professionisti. Se non altro per il fatto che gli incursori non hanno lasciato nulla al caso, giocando "di fino" quando il raid lo imponeva e usando le maniere forti invece per mettere mano sul bottino. Ladri in azione nella notte tra martedì e mercoledì alla ditta "Scattolin distributore automatica" di via Torricelli a Noale: con il favore dell'oscurità i malintenzionati hanno forzato una porta d'accesso con un piede di porco (o con qualche attrezzo simile) e hanno messo fuori combattimento le telecamere di sorveglianza con dello spray. Segno che il colpo era stato studiato a tavolino nei dettagli, in modo da non fornire alcun tipo di vantaggio alle forze dell'ordine. 

Una volta messo piede nella ditta, i delinquenti hanno raggiunto la cassaforte e hanno avuto tutto il tempo di scardinarla dal muro. Un lavoro che certo deve essere durato del tempo e che deve aver causato del rumore, ma in zona si trovano soprattutto sedi di stabilimenti o imprese, dunque nessuno si è accorto di ciò che stava accadendo. Una volta che il "forziere" (uno dei 2 presenti) è stato staccato dal muro, è stato azionato un flessibile, il quale ha permesso ai ladri di mettere le mani sul bottino. Si tratterebbe di un malloppo di alcune migliaia di euro, non così esorbitante. Tutto ciò, però, a fronte di danni piuttosto ingenti, che supererebbero i 10mila euro.

Del colpo i titolari se ne sono accorti solo la mattina seguente, al ritorno al lavoro. A quel punto non è rimasto loro altro che chiedere l'intervento dei carabinieri, che si sono presentati sul posto per un sopralluogo. Gli intrusi sarebbero stati piuttosto scaltri, lasciando ben pochi elementi in mano ai militari dell'Arma, che comunque stanno indagando per cercare di dare un volto e un nome ai fuggitivi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento