menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Gianni Salvalaio e Guido Bortolato (Facebook)

Foto Gianni Salvalaio e Guido Bortolato (Facebook)

Ladri sorpresi in azione scappano dagli agenti in borghese e si schiantano contro il muretto

E' successo mercoledì sera in via Olmo a Martellago. I malintenzionati hanno perpetrato un furto in via Poma, poi l'incidente con l'auto in borghese della polizia: "Sono fuggiti a piedi"

"Ho sentito un forte botto e sono uscito. Erano i ladri che si erano schiantati contro un muretto, inseguiti dalla polizia". A parlare è Gianni S., residente in via Olmo a Martellago. Suo malgrado è stato protagonista involontario di una caccia tra guardie e ladri mercoledì sera, con i malintenzionati che per sfuggire all'arresto hanno scavalcato il suo cancello e sono fuggiti per i campi circostanti: "Per poco non li prendevano - racconta - un poliziotto si è pure ferito spaccando il finestrino dell'auto dei fuggitivi con il calcio della pistola. Ma loro sono stati più veloci".

Tutto inizia in via Poma, di fronte all'abitazione di Gianni. Sono le 19.30. I ladri entrano in un'abitazione e si impossessano soprattutto di gioielli. Almeno secondo le prime ricostruzioni a caldo: "All'inizio sembrava un'incursione solo tentata - racconta il residente - poi si è scoperto che erano entrati nell'abitazione forzando una finestra. E' intervenuta un'auto della polizia in borghese, ma i ladri hanno usato un furgone per sbarrare loro la strada. Sono fuggiti a bordo di una Ford Mondeo che mi hanno detto essere rubata e si sono schiantati contro un muretto di un'abitazione. L'incidente ha coinvolto anche l'auto degli inseguitori".

E' questione di istanti. Gli agenti in borghese si avvicinano alla Mondeo, uno di loro si ferisce a causa dei frammenti del finestrino. Mandato in frantumi per cercare di bloccare i predoni. Ma i delinquenti, su cui non ci sarebbero descrizioni precise, riescono a scappare a gambe levate: "Hanno raggiunto con ogni probabilità dei complici che aspettavano in via Calvi - continua il residente - poi sul posto è intervenuta la polizia scientifica per i rilievi. L'auto rubata a bordo aveva degli oggetti, forse degli arnesi da scasso. La Mondeo è stata sequestrata. Sono arrivati anche i carabinieri. Le forze dell'ordine sono rimaste a lungo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento