menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scelgono la notte giusta per il furto Un ristorante ripulito di tanti soldi

Nel registratore di cassa 1.700 euro in contanti per pagare i fornitori il giorno seguente. A essere visitato il ristorante "Tintoretto" di Cannaregio

Proprio nella notte in cui erano stati lasciati in cassa alcuni soldi in più per pagare i fornitori. Forse non un caso. Fatto sta che i ladri hanno scelto il momento giusto per entrare in azione in fondamenta della Misericordia, forzando la porta d'ingresso del ristorante "Tintoretto". La razzia nella notte tra martedì e mercoledì, senza che nessuno si accorgesse di nulla.

"Ce ne siamo accorti stamattina - spiega il titolare - subito abbiamo visto la porta scassinata e abbiamo avuto il timore di una incursione". Non si sbagliavano. I furfanti, dopo aver forzato una seconda porta convinti che oltre a essa si celasse forse una cassaforte, si sono intascati in fretta e furia il fondo cassa. Nel cassettino del registratore c'erano molti soldi, esattamente 1.700 euro: "Avevo deciso di lasciare martedì sera il contante perché il giorno seguente avrei dovuto pagare alcuni fornitori. C'erano 1.500 euro in banconote e 200 euro in monete. Poi mi hanno portato via anche un decina di bottiglie di vino pregiato che varranno sui seicento euro".

Una razzia pesante, tanto più che ora servirà sborsare altri quattrini per riparare ai danni che i predoni si sono lasciati alle spalle. "Sono rimasto fino alle undici e mezza nel locale per sistemare le ultime cose - racconta il titolare - ma non avevo detto a nessuno dei soldi in cassa. Forse hanno avuto solo fortuna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento