menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In spiaggia a rubare smartphone dalle borse sotto gli ombrelloni: due giovani in arresto

Operazione della polizia locale di Bibione martedì mattina: un 23enne e un 28enne in manette, sono stati osservati in azione dagli agenti in borghese e poi bloccati con 7 cellulari

Approfittavano delle borse incustodite sotto gli ombrelloni, poi con rapide mosse rovistavano all'interno e si impossessavano degli oggetti di valore. Soprattutto cellulari. Alla loro carriera criminale hanno messo fine gli agenti della polizia locale di San Michele - Bibione, impegnati martedì mattina in un servizio mirato di contrasto ai furti in spiaggia: sono stati arrestati due cittadini serbi, Z.S., 28 anni, e I.C., 23 anni. 

I due ladruncoli erano già identificati qualche giorno fa a Bibione dopo essere stati visti aggirarsi con fare sospetto. Martedì sette agenti in borghese, alcuni anche in costume da bagno, si sono confusi tra i bagnanti pedinando per alcune ore i due, e assistendo ad alcuni furti: uno dei due faceva da palo mentre il secondo rovistava nelle borse lasciate incustodite sotto gli ombrelloni. Le manette sono scattate quando i due stavano per allontanarsi dalla spiaggia in auto.

A quel punto i due sono stati circondati e bloccati. Nell’auto sono stati trovati sette smartphone di ultima generazione per un valore di 2.700 euro e quasi 600 euro in contanti. Tre cellulari sono già stati riconsegnati ai proprietari, residenti a Fiume Veneto e Pordenone. Vista la fragranza del reato, gli agenti hanno proceduto all’arresto accompagnando poi i due al comando a disposizione dell’autorità giudiziaria, che ne ha disposto la carcerazione in cella di sicurezza in attesa del processo per direttissima. Una operazione analoga era stata svolta qualche settimana fa con l’arresto di quattro romeni, dediti ai furti di cellulari in spiaggia.

L’operazione di martedì ha raccolto il plauso del dirigente della polizia locale, Andrea Gallo, e del sindaco di San Michele, Pasqualino Codognotto: "Azioni del genere - sottolinea quest'ultimo - testimoniano l’impegno quotidiano per la lotta a difesa della legalità, a favore dei cittadini, residenti e turisti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento