Cronaca Via Sant'Isidoro, 1

Summaga: sorpresi mentre forzavano la cassaforte della Tnt, un arresto

Lo stabilimento di via Sant'Isidoro aveva un sistema d'allarme collegato con la centrale operativa dei carabinieri, che hanno inseguito i banditi e stretto le manette ai polsi di un cittadino romeno

Si sono calati dall'abbaino della sede della Tnt Global Express spa di Summaga di Portogruaro, in via Sant'Isidoro 1. Tutto nel silenzio, stando attenti a non farsi scoprire. Quattro malviventi stanotte, verso le tre, avevano chiaro il loro obiettivo: la cassaforte. Oltre a loro, silenzioso però era anche il sistema d'allarme, in collegamento con la centrale operativa dei carabinieri di Portogruaro.

I ladri quindi stavano tranquillamente iniziando a scardinare il forziere tramite un flessibile quando si sono visti arrivare i militari dell'Arma. Hanno lasciato tutto l'armamentario per terra e sono fuggiti dalle porte d'emergenza, possibili da aprire solo dall'interno. Si è determinato quindi un inseguimento a piedi tra "guardie e ladri", che ha visto scattare le manette per un 39enne di nazionalità romena, arrestato con l'accusa di furto aggravato in concorso.


Gli altri componenti della batteria invece sono riusciti a far perdere le proprie tracce per i campi circostanti lo stabilimento. Il 39enne è stato già processato per direttissima e condannato a un anno di reclusione, con pena sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Summaga: sorpresi mentre forzavano la cassaforte della Tnt, un arresto

VeneziaToday è in caricamento