menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La bambina si sveglia e trova i ladri. Urla, piange e li mette in fuga

Nell'incubo è piombata una undicenne che vive a Portogruaro nel rione San Nicolò. I residenti sono esasperati per i continui colpi in casa

Si è svegliata di soprassalto e si è trovata i ladri di fronte, ha cominciato a piangere e ad urlare disperatamente costringendo la banda alla fuga. Protagonista, suo malgrado, è una bambina di undici anni che vive con la famiglia a Portogruaro nel rione di San Nicolò. La piccola è piombata nell’incubo martedì notte, quando i predoni hanno fatto irruzione in una villetta a schiera per poi visitare quasi ogni stanza, compresa quella dove dormiva la figlia. Come riporta La Nuova Venezia, le urla dell’undicenne hanno squarciato la tranquillità della donna e indotto i banditi a dileguarsi.

La madre si è subito svegliata ed è corsa nella cameretta della figlia, la banda era giù fuggita con un bottino piuttosto magro. Probabilmente per entrare in casa i ladri hanno utilizzato un piccolo trapano per fare il classico forellino sulla finestra per poi girare comodamente la maniglia dall’interno. Il metodo è ormai un classico.

La stessa tecnica è stata utilizzata anche in molte altre case del quartiere, dove i residenti sono ormai esasperati. Si parla di almeno una trentina di furti o tentati furti nell’ultimo mese, praticamente la media di uno a notte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento