menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura a San Donà: suona l'allarme, anziana si trova i ladri in salotto

L'intrusione venerdì in un'abitazione di via Caboto. Due giovani predoni sono scappati a gambe levate. I residenti: "Serve più illuminazione"

Suona l'allarme scende le scale e si trova i ladri davanti. Paura venerdì sera per un'anziana sui settant'anni residente in via Caboto a San Donà di Piave. I vicini sono stati allertati dalla sirena del sistema anti intrusione, ma oramai i delinquenti avevano capito che per loro il raid volgeva al peggio. Si sono messi a correre in direzione di un viale alberato nelle vicinanze (non illuminato) e dopo pochi istanti hanno fatto perdere le proprie tracce. Il colpo verso le 21.30 in una via chiusa con diverse abitazioni residenziali. La coppia di ladri, di circa vent'anni, con dei vistosi cappelli con frontalino, ha pure sbagliato la finestra da cui entrare. Un architetto della zona aveva progettato infatti un finto infisso per bellezza: i predoni si sono intestarditi nel forzarlo, senza capire che era murato.

Al secondo tentativo, poi, sono riusciti a mettere piede in una villetta abitata da una coppia di coniugi anziani. Il marito si trovava ricoverato in ospedale, dunque la moglie si trovava a casa da sola. I ladri sono penetrati dalla cucina, raggiungendo poi la camera da letto e facendo razzia di gioielli. Qualcosa, però, è andato subito storto. L'allarme si mette a suonare e la proprietaria scende le scale per controllare cosa stesse accadendo: una volta messo piede nel salotto, situato in un piano rialzato, si trova davanti la coppia di delinquenti. Che fuggono con il bottino, con ogni probabilità dalla stessa finestra da cui prima erano entrati.

Sfruttando l'oscurità riescono a scappare, lasciando con l'amaro in bocca i residenti. I quali hanno chiesto più volte che il viale alberato vicino a via Caboto (che collega alla stradale Triestina, "comoda" via di fuga) venga illuminato da qualche lampione. Solo in quel modo, è la loro convinzione, i ladri avrebbero qualche difficoltà in più nel mettere nel proprio mirino quella zona. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento