menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giorno delle casseforti squarciate: abitazione ripulita pure a Peseggia

Prima di un colpo a Spinea, col forziere aperto a colpi d'accetta, c'è stato un raid anche in una villetta di via Vecchia Moglianese. Bottino ingente

E' stata la serata delle casseforti squarciate e ripulite. Se in un appartamento di Spinea mercoledì i predoni hanno aperto un forziere a colpi d'accetta, per poi lasciarla nell'abitazione "visitata" (DETTAGLI), poco prima un copione molto simile è andato in scena in una villetta di Peseggia di Scorzè di via Vecchia Moglianese. I proprietari avevano lasciato la propria abitazione incustodita, cosicché i ladri sono entrati nel giardino e hanno raggiunto una finestra sul retro. Dopo aver forzato la serratura hanno messo piede nelle stanze, cercando ovunque oggetti di valore da trafugare.

Il loro obiettivo principale, però, era uno solo: trovare quella cassaforte al cui interno avrebbero potuto trovarsi diversi gioielli. Una volta scovato il forziere a muro, è stato squarciato con ogni probabilità con un flessibile. Un taglio netto per un colpo veloce e "pulito". E' bastato quindi allungare le mani e raccogliere quanto era custodito all'interno: tra gioielli e contanti pare che il bottino possa essere di alcune decine di migliaia di euro. Sparite anche alcune monete d'oro.

Una razzia molto corposa, che fa il paio con quella perpetrata poco più tardi a Spinea (appare improbabile che si tratti della stessa batteria). L'allarme è stato lanciato al ritorno a casa dei proprietari, che si sono accorti subito della visita indesiderata. E soprattutto del colpo da ko. Accertamenti su un'auto di grossa cilindrata vista girare ad andatura poco elevata in zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento