menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfondano la vetrina con un tombino, ma un cittadino dà l'allarme: ladri messi in fuga

I carabinieri sono intervenuti dopo pochi minuti e per i delinquenti non c'è stato il tempo sufficiente per mettere a segno la razzia in un bar di cinesi di via della Resistenza a Quarto

Evidentemente pensavano che avrebbero avuto tutto il tempo di penetrare nell'esercizio e darsi da fare tra macchinette e cambiamonete. Non è stato così. I delinquenti sono stati messi in fuga nella notte tra domenica e lunedì mentre cercavano di razziare una sala slot in viale della Resistenza a Quarto d'Altino dall'arrivo dei carabinieri sul posto. In pochi minuti le forze dell'ordine, dopo la segnalazione dell'incursione da parte del residente al piano di sopra, sono intervenute vanificando gli sforzi degli intrusi, i quali avevano già trasportato all'esterno il cambiamonete e avevano tentato di scassinare due macchinette slot. 

Almeno due i malviventi incappucciati immortalati dalle telecamere e poi fuggiti per i campi. Per entrare nella sala slot è stato lanciato un tombino contro la vetrina, che la mattina seguente appariva completamente sfondata. Il cambiamonete è rimasto all'esterno dell'esercizio, senza che i ladri riuscissero a impossessarsi del contenuto. Fuggito anche chi evidentemente aspettava all'esterno a bordo di un veicolo, visto che le macchinette sono troppo pesanti per essere trasportate a mano. L'allarme è scattato verso le 5 della mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento