menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marco Polo, ladro si prende una valigia ma viene scovato grazie all'iPad

Nel tablet di una signora napoletana era installata un'applicazione per la sua localizzazione in ogni momento. La valigia era a Marcon, a casa di un dipendente dell'aeroporto

Ora i ladri hanno un nemico in più da tenere in considerazione: la tecnologia. Se n'è accorto, a sue spese, un dipendente dell'aeroporto Marco Polo. Quando si è trovato davanti quella valigia proveniente dall'aeroporto Capodichino di Napoli, inviata per errore allo scalo lagunare, ha pensato bene di prendersela e portarsela a casa. A Marcon.

 

Peccato che la proprietaria del bagaglio all'interno avesse un iPad e un altro personal computer Apple. Nel tablet era stata installata un'applicazione che permette di localizzare in ogni momento la posizione del proprio apparecchio. Utilissima nel caso di smarrimento. Sicuramente utilissima in questo caso. La donna, dopo essersi accorta qualche giorno fa che a Capodichino sul nastro trasportatore la sua valigia non era presente, era convinta che le sarebbe stato recapitato a casa dopo qualche giorno. Invece niente. Del trolley neanche l'ombra. Allora si è messa davanti al computer, si è collegata all'applicazione e ha visto che il bagaglio era fermo. A Marcon. Indirizzo e numero civico. Non era in nessun aeroporto o deposito. Era in una casa privata.

 

I carabinieri si sono subito portati davanti all'abitazione e hanno contattato il posto di polizia del Marco Polo per sapere se il residente lavorasse nell'aeroporto. Risposta affermativa. Il giovane è stato prelevato dai poliziotti sul posto di lavoro, mentre i carabinieri lo aspettavano davanti a casa sua. Di fronte all'evidenza l'uomo è poi crollato. Ammettendo tutto. E' stato quindi denunciato per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento