Cronaca Tessera

Chanel, Gucci, D&G: dipendente infedele scoperto, rubava profumi in aeroporto

Individuato dalla polizia di frontiera dopo la denuncia della società che gestisce i negozi al Marco Polo di Tessera. In casa, a Mestre, erano nascoste un'ottantina di confezioni

Approfittava del suo impiego per portarsi a casa, non visto, decine di profumi delle migliori marche. Ma alla fine il ladro, dipendente all'aeroporto di Tessera, è stato scoperto dalla polizia di frontiera di Venezia: a denunciare i furti di tester dai magazzini aeroportuali era stata la società Airest Retail srl, che gestisce i negozi duty free all'interno dello scalo.

Così sono partite le indagini che hanno consentito, con l'aiuto delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza di Save Spa, di accertare la dinamica dei fatti e segnalare alla procura un mestrino, S.L., 30 anni, dipendente proprio della Airest con mansione di magazziniere. Si è scoperto che quest'ultimo, approfittando del proprio ruolo, riusciva a sottrarre quattro o cinque confezioni di tester di profumo ogni giorno.

L'uomo è stato fermato dagli investigatori al termine del turno di lavoro, all'uscita dallo scalo, con la refurtiva del giorno nascosta in una borsa. A quel punto è scattata la perquisizione in abitazione, a Mestre, da cui sono saltate fuori altre 80 confezioni di profumi vari. Tutto il materiale è stato sequestrato per la successiva riconsegna alla società proprietaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chanel, Gucci, D&G: dipendente infedele scoperto, rubava profumi in aeroporto

VeneziaToday è in caricamento