menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cerca di rubare i vestiti per i poveri, si incastra nel cassonetto Caritas

L'allarme è stato lanciato mezz'ora dopo la mezzanotte di martedì a Maerne. Un ladruncolo di colore si è messo a urlare per chiedere aiuto

A un certo punto preso dal panico ha iniziato a urlare per chiedere aiuto nella notte. Era rimasto incastrato nel cassonetto della Caritas dove i cittadini ripongono i vestiti per i più bisognosi. Mezzo dentro e mezzo fuori, con ogni probabilità. Senza più trovare il modo di guadagnare di nuovo la strada e scappare senza essere visto.

Alla fine un senza fissa dimora di colore ha optato per il male minore: gridare a squarciagola con la speranza che qualcuno lo sentisse nonostante la mezzanotte fosse passata da circa trenta minuti. Poco visibile ai passanti, tra l'altro. A quel punto da via Stazione a Maerne di Martellago sono partite alcune chiamate al 112, che sono intervenuti sul posto con una pattuglia. Nel frattempo però il malintenzionato, che voleva impossessarsi di qualche indumento, era riuscito a liberarsi scappando di corsa nell'oscurità. Riuscendo a far perdere le proprie tracce.

Ma la scena naturalmente non ha mancato di destare un certo scalpore tra i residenti. Compreso qualche sorriso. Per la verità non sono rari questi tipi di razzie, solo che il più delle volte vanno in porto. Stavolta invece il piano è andato subito a rotoli. Un allarme simile era scattato anche in via Gramsci a Mirano (DETTAGLI) nelle settimane scorse: alcuni cittadini si erano accorti che da una campana della Caritas proveniva il pianto di un bambino. Una volta sul posto invece carabinieri e vigili del fuoco hanno appurato che si trattava solo di un bambolotto che all'improvviso aveva deciso di entrare in funzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento