menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scopre i delinquenti e li rincorre, il "palo" lo minaccia con un'ascia

Un 32enne lituano identificato e denunciato dai carabinieri. Ai primi di settembre a volto scoperto era fuggito durante un colpo a Martellago

A differenza dei suoi complici lui era a volto scoperto. Del resto aveva un ruolo diverso rispetto agli altri: lui era il "palo", mentre i sodali erano invece gli incursori che avrebbero dovuto penetrare materialmente nell'abitazione e mettere a segno il colpo. Avesse avuto passamontagna, sciarpa o berretto avrebbe subito attirato l'attenzione su di sé durante quel pomeriggio "di lavoro" di inizio settembre in via Volta a Martellago, ai confini con il territorio di Scorzè.

A un certo punto, però, il colpo fallisce. Il proprietario di casa si accorge del tentato raid e si mette a urlare contro i delinquenti, che scappano a gambe levate. Rincorsi. Il "palo" a quel punto, vista la malparata, all'improvviso ha pensato bene di girarsi tenendo in mano una grossa ascia recuperata nelle vicinanze.

In questo modo, minacciando il suo interlocutore, era riuscito a guadagnare tempo prezioso per permettere ai banditi la fuga a bordo di un'auto parcheggiata nelle vicinanze. Dopo circa un mese i carabinieri del nucleo investigativo lo hanno identificato, anche grazie al riconoscimento da parte della vittima. Per il furfante, quindi, un 32enne lituano, inevitabile una denuncia per minacce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento