Cronaca Murano

Litiga con la madre e la lascia in casa dopo avere staccato il gas

Un gesto assurdo, da parte di un uomo forse malato. La tragedia, a Murano, è stata evitata grazie ad una segnalazione ai vigili del fuoco

Un diverbio con la madre e lui stacca il tubo del gas ed esce di casa lasciandola sola. Un gesto incomprensibile e una tragedia scongiurata per miracolo. Infatti qualcuno, come riporta il Gazzettino, avvertito l'odore pervasivo del metano, ha dato l'allarme chiamando vigili del fuoco e carabinieri.

GAS APERTO, MADRE IN CASA. Una fragilità psicologica all'origine dell'episodio di sabato mattina a Murano. Il figlio dell'anziana rimasta intrappolata nella sua abitazione nel bel mezzo della fuoriuscita di gas avrebbe già sofferto di disturbi nervosi, ma questa volta poteva finire davvero male. Non si sa se il cinquantenne abbia staccato il tubo del gas o lo abbia tagliato. Fatto sta che, dopo aver litigato con la madre, per giunta malata, se ne è andato condannandola ad una certa esplosione, non fosse per la segnalazione, intorno alle 9.30, che ha evitato la catastrofe.

RICOVERO IN PSICHIATRIA. Sul posto, militari, pompieri, polizia e Suem. I vigili del fuoco sono riusciti a fermare la perdita e a mettere in sicurezza l'appartamento, dove, oltre alla donna e al figlio, vivrebbe anche una sorella di lui. Più tardi, come se niente fosse, l'uomo è stato rrintracciato mentre rincasava, probabilmente ignaro delle conseguenze del gesto assurdo. Agenti e soccorritori sono riusciti a convincerlo a sottoporsi ad alcune visite all'ospedale civile, dove tutt'ora si trova ricoverato al reparto di psichiatria. Il sostituto procuratore valuterà come procedere nei suoi confronti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la madre e la lascia in casa dopo avere staccato il gas

VeneziaToday è in caricamento