menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sparano" dal treno il laser contro l'aereo in decollo, due denunciati

Una coppia di ventenni del Trevigiano sorpresa in flagrante mercoledì sera a bordo di un regionale sul Ponte della Libertà. Ora rischiano grosso

Sono stati sorpresi ancora con il laser in mano. Mentre si divertivano a puntare a bordo di un treno regionale il loro (pericoloso) passatempo in direzione dell'aeroporto. In pochi minuti, però, due ventenni, l'uno di Mogliano, l'altro di Preganziol, sono stati bloccati da una pattuglia di agenti della polizia ferroviaria. E il gioco è finito molto male per loro. Dopo le decine di segnalazioni da parte di piloti di velivoli in partenza o in atterraggio nella zona del Marco Polo, finalmente qualcuno è stato pizzicato in flagrante.

Alle 21.12 di mercoledì, infatti, alla torre di controllo dell'aeroporto arriva la segnalazione di un pilota di un Atr in fase di decollo verso Milano disturbato dal raggio laser che qualcuno da terra stava sparando verso di lui. Il pilota è riuscito a individuare da dove partiva il fascio di luce: si trattava di un treno in movimento sul Ponte della Libertà. Non solo. Dall'alto ha anche segnalato la carrozza da cui qualcuno aveva puntato il suo velivolo. L'allerta rimbalza quindi subito alla sala operativa della polizia ferroviaria, che ha anche degli agenti a bordo del convoglio.

A quest'ultimi non rimane altro che entrare nel vagone segnalato e sorprendere i due con due puntatori laser proibiti proprio per la sua potenza. Il tutto in un amen. Il treno infatti non aveva ancora concluso l'attraversamento del Ponte della Libertà. I due ventenni ora rischiano grosso: inevitabile per loro una denuncia per attentato alla sicurezza dei trasporti.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento