rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Lido

Il decreto coronavirus rallenta anche i lavori del Mose: test rinviato

Il sollevamento, previsto per l'intera barriera di Malamocco, verrà riprogrammato «non appena la situazione generale sia chiarita»

Le difficoltà nella gestione delle attività produttive stanno avendo conseguenze anche sul programma di lavori del Mose, il sistema di paratoie a protezione di Venezia dalle acque alte. È stata annullata, scrive Ansa, la prova di sollevamento delle dighe che era prevista per stamattina alla bocca di Porto di Malamocco. Lo hanno comunicato, con una lettera inviata alla commissaria Elisabetta Spitz, i commissari del Consorzio Venezia nuova, Francesco Ossola, Giuseppe Fiengo e Domenico Nunziata.

La causa del rinvio è la «critica situazione logistico-ambientale e di movimentazione del personale» legata all'applicazione del decreto sul coronavirus. Il sollevamento, previsto per l'intera barriera di Malamocco, verrà riprogrammato «non appena la situazione generale sia chiarita», concludono i commissari. L'ultima prova comunicata dal Cvn era stata effettuata il 3 marzo: il sollevamento delle 20 paratoie della schiera di Lido sud, nel canale di San Nicolò.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il decreto coronavirus rallenta anche i lavori del Mose: test rinviato

VeneziaToday è in caricamento