Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Lido / Malamocco

Continuano gli arresti e continuano i lavori: il Mose "smuove" le acque

Sabato pomeriggio è previsto il varo del primo cassone "di soglia" alla bocca di porto di Malamocco. Navigazione interdetta per due ore

Continuano gli arresti ma continuano anche i lavori del Mose. Due realtà naturalmente distinte: da una parte la Procura, dall'altra operai e ingegneri intenti a ultimare il sistema di paratie mobili che dovrebbe salvare Venezia dall'acqua alta. Il fulcro degli interventi dopo Chioggia si sposterà per il prossimo weekend alla bocca di porto di Malamocco. Inizia infatti l'operazione di varo del primo cassone di "soglia" della barriera del Mose. Nel pomeriggio quest'ultimo verrà calato in acqua tramite il syncrolift e verrà agganciato al mezzo speciale che lo trainerà e lo affonderà nello scavo predisposto lungo il canale di Malamocco.

VENERDI ARRESTATO MARCO MILANESE PER IL CASO MOSE

Il provvedimento di interdizione totale della navigazione è limitato a poche ore: dalle 16,30 alle 19 di sabato pomeriggio. Mentre per tutto il tempo necessario ai lavori di posa, in ottemperanza all'ordinanza della Capitaneria di Porto di Venezia, il transito sarà autorizzato attraverso la conca di navigazione. Prosegue così tutta la fase di installazione dei 9 cassoni (7 di alloggiamento "di soglia" e 2 laterali, di "spalla") previsti per la barriera di Malamocco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continuano gli arresti e continuano i lavori: il Mose "smuove" le acque

VeneziaToday è in caricamento