menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori a Rialto, i commercianti: "Troppi dieci giorni di chiusura"

I negozianti dell'area rialtina attaccano Zappalorto, che non rispetterebbe i patti presi con la giunta Orsoni. La protesta: "Ci mettono davanti al fatto compiuto"

Sembrava che si fosse arrivati a un compromesso. Ma la situazione politica è cambiata, e ora il commissario Zappalorto e il suo vice, Natalino Manno, avrebbero rivisto le posizioni prese dall'amministrazione precedente sui lavori di restauro del ponte di Rialto. Filippo Prevedello, rappresentante dei commercianti dell'area, lamenta: niente più accordi sui tempi, il Comune starebbe decidendo il cronoprogramma senza consultazioni.

Come riporta il Gazzettino, a rischio ci sarebbe una collaborazione fortemente voluta dalla giunta Orsoni per i lavori di ristrutturazione del ponte. I commercianti di Rialto si sarebbero trovati di fronte all'atteggiamento perentorio del subcommissario, risoluto a non scendere a patti: sarebbero previsti dieci o più giorni di chiusura totale del ponte, mentre la durata complessiva dei lavori occuperebbe due estati e un inverno, al contrario di quanto previsto in precedenza.

Decisioni per niente apprezzate dai negozianti, che con gli assessori della vecchia giunta avevano stabilito un percorso a stralci, senza eccessivo danno per le aperture degli esercizi, e un intervento totale comprensivo di due inverni e un’estate per limitare i disagi nella bella stagione. E la linea dell'amministrazione sarebbe dura, come riporta Prevedello: o si fa così oppure, anzichè partecipare con un terzo alle spese, i commercianti dovrebbero accollarsi completamente il costo dei lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento