Al via i lavori di risanamento del ponte sul Brenta a Sandon

Stop al traffico da fine mese per 7 settimane: sarà riaperto in concomitanza con l'inizio delle scuole

Il ponte sul Brenta

Lunedì cominceranno i lavori di risanamento e ripristino del ponte sul Brenta di Sandon, nel Comune di Fossò. Il ponte era stato oggetto nel 2017 di una ispezione visiva primaria, dalla quale erano emerse delle criticità e la necessità di studiare un progetto per l'adeguamento normativo con una serie di interventi: nello specifico sarà demolita la campata centrale del ponte (e successivamente ricostruita) e saranno realizzati sostegni strutturali in grado di evitare la perdita dell’appoggio delle travi in caso di sisma. I lavori avranno una durata di circa 13 settimane e prevedono un investimento di 1 milione e 330mila euro finanziati con fondi del ministero delle Infrastrutture. L’intervento prevede la chiusura totale del ponte dall’ultima settimana di luglio per 7 settimane; la riapertura coinciderà con l'avvio delle scuole.

Percorsi ciclopedonali protetti

In più, oltre agli interventi di consolidamento statico e risanamento conservativo del ponte, il Comune di Fossò ha chiesto la realizzazione di percorsi protetti per bici e pedoni sul ponte, posto che ad oggi è presente solo un marciapiede di servizio ai lati della strada. Verrà quindi effettuato un allargamento dei marciapiedi attraverso la realizzazione di mensole in carpenteria metallica ancorate alle travi di bordo del ponte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La città metropolitana avvia un’altra grande opera di risanamento di un ponte - spiega Saverio Centenaro, consigliere delegato metropolitano - Un lavoro importante, che riusciamo a far partire in chiusura di mandato. La scelta di chiudere la strada nel periodo estivo è dettata dalla necessità di creare meno disagi possibili alla viabilità, essendo il periodo previsto con il minor numero di veicoli transitanti lungo la Sp 12».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento