rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca San Marco / Ponte di Rialto

Graffiti a Rialto, pulizie al via. Writers finiscono nell'occhio delle telecamere

Da oggi sono iniziati i lavori di sistemazione del ponte, imbrattato da scritte e simboli. Un sistema di videosorveglianza sarà collegato con la centrale operativa della Municipale

Una piaga che colpisce il "cuore" di Venezia. Il suo cuore turistico, il suo cuore artistico. Da martedì mattina inizierà la pulizia dei graffiti che imbrattano le superfici lapidee del Ponte di Rialto. L'intervento, concordato dalla Soprintendenza ai Beni culturali, ha lo scopo di rimuovere tutte le scritte e tutti i simboli lasciati dai writers che hanno deciso di "sfogare" la loro creatività su uno dei monumenti più famosi al mondo. Le operazioni si protrarranno per circa due settimane e saranno sponsorizzate da Iniziative Venete Soc. Coop, che eseguirà la pulizia delle superfici con proprio personale. Il costo dell'operazione è di circa 10mila euro, interamente sborsato dal privato. Ca' Farsetti non dovrà spendere un euro.

L'intervento verrà completato, in accordo e soprattutto a spese dei negozianti del ponte, anche con la ridipintura degli archi lignei di loro competenza. In futuro, con ogni probabilità, sarà improbabile che Rialto possa tornare a essere imbrattato di nuovo. Per scoraggiare i malintenzionati, infatti, è stato posizionato un sistema di videosorveglianza attivo 24 ore su 24 e collegato con la centrale operativa della polizia municipale.

“Siamo arrivati - dichiara l'assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni – all’avvio di questa seconda fase di ripulitura, che segue un primo intervento pilota fatto anche in collaborazione con i cittadini del Gruppo Facebook ‘I nostri masegni puliti e splendenti’, che ringrazio per la sempre preziosa collaborazione e l’aiuto fondamentale che stanno dando al territorio e alla città. Possiamo affermare con orgoglio - prosegue - che entro il 2012 il ponte di Rialto sarà riconsegnato al mondo con un aspetto degno del suo nome. E possiamo così dire che è finita la fase delle segnalazioni negative, ma giuste, da parte dei turisti: adesso verrà il tempo delle segnalazioni positive".

I LIGHT VENICE - Per tutto il Carnevale i commercianti del Ponte di Rialto e i gestori delle attivitá limitrofe, nonostante il periodo difficile, anche quest'anno illumineranno il Ponte di Rialto a proprie spese con lo slogan: "I Light Venice". "Vogliamo dare un segnale che tutti noi consideriamo il Ponte come "casa" e come tale vogliamo sia tutelato agli occhi del mondo intero", dichiarano Filippo Prevedello e Marco Jovon, coordinatori della attività commerciali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graffiti a Rialto, pulizie al via. Writers finiscono nell'occhio delle telecamere

VeneziaToday è in caricamento