menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terna al palo, interventi bloccati "Il Veneto resta a rischio black-out"

Mancano le motivazioni del Ministero, e così i lavori dell'eleodotto e degli abbattimenti e interramenti di linee andranno sospesi immediatamente

La realizzazione degli interventi sulla rete elettrica tra Padova e Venezia è stata sospesa perché il parere positivo del ministero dei Beni Culturali sull’impatto dell’opera non è stato adeguatamente motivato. A causa di un vizio di forma nella motivazione della positività di uno dei numerosi pareri previsti dalla procedura di valutazione di impatto ambientale, dunque, Terna è costretta a mettere in sicurezza i cantieri fin da subito e sospendere i lavori.

TUTTO FERMO - Il provvedimento del consiglio di Stato blocca sia la realizzazione dell’elettrodotto Dolo - Camin e degli abbattimenti e interramenti di linee esistenti su quell’area, sia il cantiere per l’interramento delle linee del Vallone Moranzani, indispensabile per la Regione Veneto per riqualificare l’intera area di Porto Marghera realizzando anche opere idrauliche anti alluvione e un grande parco urbano a Malcontenta. La sospensione dei lavori congela 290 milioni di euro di investimenti, con conseguenze per oltre 50 imprese, numerose delle quali venete, e centinaia di lavoratori, tra appalti, subappalti e incarichi professionali. Impatti anche per gli utenti del sistema elettrico costretti a rinunciare a 40 milioni di euro di risparmi derivanti dall’entrata in esercizio dell’opera. Da un punto di vista ambientale, il territorio perde l’opportunità di liberare 1800 edifici dalla vicinanza alle vecchie linee di cui era prevista la demolizione e la restituzione di 720 ettari di terreno oggi asserviti. La stessa Terna ricorda, infine, che senza l’intervento, inserito dalla stessa Autorità per l’Energia e il Gas tra le opere strategiche per la riduzione del costo delle bollette, la rete elettrica del Veneto rimane in condizioni critiche con conseguenze sulla sicurezza elettrica della Regione che con il più alto deficit energetico d’Italia (-59,06%) e ogni giorno esposta a rischio black out.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento