Inaugurato il giardino della scuola “Vecellio”: è l'ultimo tassello di un restyling del complesso

Gli interventi sull'istituto mestrino sono partiti nell'estate del 2017, con la ristrutturazione del pianterreno e culminati con i lavori sulle pareti e terminati proprio con la sistemazione dell'area verde

Nel centro di Mestre, dove sino alla metà del Novecento sorgeva un parco, con un laghetto, tanti alberi e dei vialetti, ora è nato un grande prato verde. E' quello all'interno della scuola primaria “Vecellio” di Mestre, in via Giardino, inaugurato giovedì mattina con una festosa cerimonia, rovinata solo in minima parte dal maltempo, rappresentante l'ultimo tassello di un lungo restyling del complesso.

Come «una seconda casa»

Una festa a cui non ha voluto mancare l'assessore comunale ai Lavori pubblici, che, con l'aiuto di alcuni alunni della scuola, ha provveduto anche al tradizionale taglio del nastro. Presenti, col dirigente scolastico, Davide Frisoli, anche il consigliere delegato del sindaco all'Innovazione, e lo storico Sergio Barizza, che ha raccontato ai bambini la storia dell'area dove sorge ora il loro istituto. «Questa – ha spiegato poi l'assessore rivolgendosi a tutti gli scolari – è la vostra seconda casa, e come tale dovete viverla, e nel contempo curarla. Su di essi sono stati compiuti negli ultimi due anni vari interventi, sia interni che esterni, per renderla ancora più bella e funzionale. Per noi del Comune è un lavoro duro, perché sono ben 160 le scuole a cui dobbiamo sovrintendere, e a cui vogliamo dare uguale attenzione e trattamento». 

Interventi

Gli interventi sulla “Vecellio” sono partiti nell'estate del 2017, con la ristrutturazione del pianterreno (adeguamento dei bagni, rifacimento dell'impianto elettrico e dipintura, per una spesa di circa 100mila euro), che ha consentito il trasferimento in sede della quattro classi prime che erano state sistemate alla “Ticozzi”. Si è poi provveduto nell'estate successiva ai lavori esterni sia sulle pareti della scuola (intonacatura e dipintura, per una spesa di 300.000 euro), che nel giardino. Qui si è proceduto in particolare all'espianto della precedente pavimentazione e del prato sintetico, alla semina di un prato all'inglese e alla sistemazione di alcune aiuole per le attività didattico-scientifiche della scuola, salvando inoltre tutti gli alberi presenti, per una spesa complessiva di circa 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento