Cronaca

Scuole nuove, belle e sicure: ecco il piano da 13 milioni in provincia

Il Governo ha pubblicato l'elenco di tutti i Comuni che potranno far partire subito questi interventi, con risorse slegate dal Patto di Stabilità

Un piano da tredici milioni di euro per rendere più grandi, più belle e più sicure la scuole del Veneziano. Sul sito del Governo è stato pubblicato l’elenco dei Comuni italiani che potranno avviare nei prossimi due anni importanti lavori legati all’edilizia scolastica, con risorse proprie slegate però dal patto di stabilità. “Cari sindaci, indicatemi una scuola che necessita di un intervento già cantierabile, ci pensiamo noi a sbloccare il patto di stabilità e farvi partire con i lavori”. Questo l’appello lanciato da Matteo Renzi subito dopo esser stato nominato presidente del consiglio. Molti sindaci del Veneziano hanno subito preso carta e penna, dalla Riviera al Veneto Orientale passando per Mestre e il Miranese. Ora, come riporta Il Gazzettino, da Roma sono arrivate le risposte e gli importi esatti.

Per quanto riguarda il filone “Scuole nuove” gli interventi interesseranno un istituto per ognuno di questi Comuni: Campagna Lupia, Camponogara, Cavallino Treporti, Eraclea, Jesolo, Marcon, Mirano, Musile di Piave, Noale, Pianiga e Santa Maria di Sala. Investimenti importanti soprattutto per Cavallino, che tra il 2014 e il 2015 potrà investire oltre 2,5 milioni di euro, ma anche per Musile di Piave e Santa Maria di Sala che potranno sbloccare dal Patto di stabilità circa 800mila euro in due anni. Per gli altri Comuni la cifra oscilla tra i 150 e i 400mila euro.

Un altro filone importante è quello delle “scuole sicure”, che prevede un finanziamento concesso tramite i fondi di Sviluppo e Coesione. Per mettere in sicurezza le scuole sono state accolte le domande di Chioggia, Fossò, Mira, Venezia e della Provincia di Venezia. Comuni e Provincia dovranno aggiudicare gli appalti entro il 30 ottobre 2014. Infine c’è il filone “scuole belle”, che riguarda tutti e 44 i Comuni della provincia con interventi di manutenzione e miglioramento delle strutture esistenti. Per queste manutenzioni le cifre vanno dai duemila euro fino ad un massimo di 70mila euro. In molti Comuni ci saranno importanti novità già entro il prossimo autunno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole nuove, belle e sicure: ecco il piano da 13 milioni in provincia

VeneziaToday è in caricamento