menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prati ripuliti e sentieri ricreati: il Forte Marghera si rifà il look

L'intervento è stato realizzato da 18 persone coinvolte nei "lavori socialmente utili". Alcuni percorsi naturalistici sono stati creati ex novo

Aree verdi ripulite e sentieri naturali ricreati: il Forte Marghera si rifà il look grazie ai lavori “socialmente utili” di 18 persone. A comunicarlo è il Comune di Venezia: l’intervento è stato seguito in prima persona da Mario Scattolin, referente per l’assessorato all’Ambiente, ed è stato coordinato dal consorzio “Zorzetto” in collaborazione con il Servizio Problemi del Lavoro.

Sono stati asportati 50 camion di materiale vario derivante da rovi, arbusti, cippati di sottobosco, altri 10 camion di materiale legnosi di grandi dimensioni (travi di alberi morti) e ulteriori 10 camion di materiale legnoso di minori dimensioni (rami e banche di alberi morti). L’intervento rientra in un piano di recupero e di gestione del verde di Forte Marghera, approvato l’anno scorso dalla giunta Orsoni.

Lungo gli argini è stato ripristinato un percorso a scopo didattico storico-naturalistico, mentre molte aree verdi sono state riqualificate valorizzando le specie arboree già presenti all’interno dell’area del forte. I tecnici sono intervenuti su molte piante con potature o eliminazioni delle parti secche e danneggiate.

“Le migliaia di persone che tra il 25 aprile e il Primo Maggio affolleranno il Forte troveranno un ambiente rimesso a nuovo, più sicuro e piacevole - dichiara l’assessore comunale all’Ambiente Gianfranco Bettin - reso tale grazie al coinvolgimento di molti lavoratori e all’impegno dell’amministrazione comunale”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento