menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un giovane aiuta nella rimozione dei detriti dopo il tornado in Riviera

Un giovane aiuta nella rimozione dei detriti dopo il tornado in Riviera

A Venezia il Comune "mette al lavoro" un centinaio di profughi

Accordo con le cooperative e la prefettura, la firma a giorni. Da metà ottobre potranno pulire le aree verdi, dipingere le ringhiere o sistemare le panchine

Un centinaio di profughi in attesa di sapere se la loro richiesta di protezione internazionale sarà accolta: a loro, come riportato dalla Nuova Venezia, da ottobre sarà affidato dal Comune di Venezia lo svolgimento di alcuni lavori socialmente utili. Il "suggerimento" era stato lanciato dal prefetto Domenico Cuttaia, che nelle settimane scorse aveva invitato le amministrazioni a coinvolgere i migranti in questo tipo di attività; evidentemente l'idea è piaciuta all'assessore ai Servizi sociali, Simone Venturini, che apporrà la sua firma nell'accordo a tre fra Comune, prefettura e cooperative.

Un modo per coinvolgere queste persone nelle attività della città, facendo fare loro qualche lavoretto: l'assessore spiega che i richiedenti asilo potranno occuparsi della pulizia dei parchi e delle aiuole, della sistemazione delle panchine, di dipingere staccionate o ringhiere. L'accordo c'è, ora manca la stesura definitiva del protocollo e poi, nel giro di un paio di settimane, si parte con il progetto: sono chiamate in causa, naturalmente, anche le cooperative che gestiscono l’ospitalità e che dovranno invitare i migranti a partecipare. L'adesione, infatti, sarà a titolo sia gratuito che volontario.

Iniziativa analoga è già stata attivata nel Comune di Mira, dove a una quindicina di ragazzi sono stati assegnati compiti come la manutenzione del verde, il lavoro nelle serre, la preparazione dei pasti. Anche a Salzano si sta attivando qualcosa di simile, mentre in altre situazioni è invece accaduto che alcuni profughi, vista la lunga attesa, si siano dati da fare per cercarsi un lavoro autonomamente. Iniziative che sicuramente aiutano il processo di integrazione degli stranieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento