rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Santa Croce / Ponte della Libertà

Il tram ha fretta di arrivare a Venezia: inizia la posa delle rotaie sul Ponte

Da lunedì prossimo scatta la nuova fase della realizzazione della linea che collegherà Mestre al centro storico lagunare. Sul fronte caldo delle multe: "La situazione si sta normalizzando"

Prenderà il via lunedì prossimo, 20 agosto, la nuova fase dell'operazione “Tram, obiettivo Venezia”: quella che prevede la posa delle rotaie, sul Ponte della Libertà, nella tratta verso Venezia. I particolari dell'intervento sono stati illustrati oggi dall'assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo, dal presidente di Pmv, Antonio Stifanelli, dal vicecomandante della polizia municipale, Gianni Paganin.

“Sono  contento – ha rilevato Bergamo – che i lavori procedano secondo il cronoprogramma stabilito: quelli sul ponte in direzione Mestre, si sono addirittura conclusi in anticipo, e con pochi disagi per la circolazione”.

“I disagi - ha spiegato Stifanelli – saranno contenuti: abbiamo già riposizionato il guard-rail centrale con due corsie in direzione Mestre, in cui le auto potranno circolare a 50 chilometri orari, e tre in direzione Venezia, con quella più a destra riservata al cantiere e le altre due ai veicoli, con velocità massima di 40 chilometri orari. Potranno però esserci, in orario 13-20, temporanee 'invasioni' anche della corsia vicina ai lavori per il passaggio dei mezzi e del materiale utilizzati dal cantiere stesso. Dal 3 settembre lavoreremo invece sugli ultimi 400 metri del ponte, quelli dalla curva al semaforo per il Tronchetto, in cui occuperemo, in orario notturno, anche la corsia centrale, dove poi il tram effettivamente passerà”.

I lavori, che prevedono dapprima la fresatura dell'asfalto, poi la sua armatura, la predisposizione del cordolo e infine l'inserimento della rotaia, si concluderanno, condizioni meteorologiche permettendo, il 12 ottobre. Subito dopo il cantiere si sposterà in direzione Mestre, per la posa della rotaia, che dovrebbe essere ultimata entro il 15 novembre. Nella stagione invernale si procederà invece con l'installazione dei pali di trazione della linea elettrica.

“Se tutto andrà bene, non solo per quanto riguarda il ponte della Libertà, ma anche il cantiere sul cavalcavia di San Giuliano, che scatterà in primavera, entro la fine del 2013 – ha promesso Bergamo – si potranno cominciare le prove tecniche del tram a Venezia. Stanno inoltre procedendo bene anche gli altri cantieri: quello per il sottopasso ferroviario non fa segnalare intoppi, e il preesercizio della tratta per Marghera potrebbe iniziare nel prossimo giugno”.

Sul fronte caldo delle multe sul ponte della Libertà per eccesso di velocità, con migliaia di automobilisti che sono incorsi in contravvenzioni, il vicecomandante Paganin precisa: “Le infrazioni rilevate sono ora 'solamente' 250 al giorno, meno dell'1% dei mezzi che transitano sul ponte: è segno che gli automobilisti hanno ora recepito i nuovi limiti di velocità imposti dai cantieri. I mezzi Actv sinora sanzionati sono stati invece, in totale, solo cinque”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tram ha fretta di arrivare a Venezia: inizia la posa delle rotaie sul Ponte

VeneziaToday è in caricamento