rotate-mobile
Cronaca Santa Croce / Ponte della Libertà

Il tram brucia le tappe: "Il 20 gennaio a due corsie sul ponte della Libertà"

L'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo ha annunciato che i restringimenti saranno solo al bivio del Tronchetto e ai Pili. Per rivedere il "siluro rosso" bisognerà attendere il 28 gennaio

Buone notizie per la realizzazione del tram: da domenica 20 gennaio saranno infatti ripristinate le due corsie per ogni senso di marcia sul ponte della Libertà. L'annuncio è stato dato oggi, a Ca' Farsetti, dall'assessore comunale alla Mobilità e dal presidente di Pmv, Antonio Stifanelli. “Per noi – ha sottolineato l'assessore – una doppia soddisfazione: quella che il cantiere chiude di fatto con un mese di anticipo sui tempi previsti, e quella che, in questo lasso di tempo, non si sono verificati incidenti e nemmeno grossi disguidi per la circolazione”.

Con il ripristino delle due corsie la velocità massima consentita sul ponte sarà di 70 chilometri orari, salvo negli ultimi 400 metri, a ridosso del semaforo del Tronchetto, dove si continuerà a circolare a un'unica corsia, e nel tratto finale, ai Pili, in cui resterà posizionata l'area di cantiere. Lungo il ponte saranno infatti realizzati una serie di interventi di rifinitura, come l'inserimento dei pali di alimentazione della rete elettrica del tram (che saranno di colore verde), la dipintura del nuovo new-jersey (in grigio, secondo quanto pure deciso dalla Soprintendenza), la predisposizione delle mensole di trazione. Entro la fine del mese dovrebbe inoltre essere presentato il progetto riguardante la sistemazione dell'ultimo tratto della linea, dal semaforo del Tronchetto a piazzale Roma.

Dal 13 gennaio prenderanno intanto il via, con un ritardo di alcune settimane, dovuto all'approfondimento dei controlli sui sottoservizi, i lavori di Veneto Strade per la realizzazione della nuova rotatoria di San Giuliano, all'altezza dell'uscita di viale San Marco. Il successivo intervento, che riguarderà la posa delle rotaie del tram sul cavalcavia, dovrebbe invece cominciare verso la fine di febbraio.

Per l'occasione si è fatto anche il punto sugli interventi compiuti per il riavvio della circolazione del tram sulla tratta di Mestre, sospesa per l'incidente tecnico accaduto nel novembre scorso. “Dopo la sostituzione dei 900 giunti della linea elettrica - ha spiegato Stifanelli - e le prove di verifica sulla loro tenuta che stiamo compiendo in questi giorni, con una serie di uscita dei mezzi, attendiamo l'autorizzazione dell'Ustif (l'ufficio territoriale del ministero dei Trasporti, ndr) per poter riprendere il normale servizio: una data potrebbe essere quella del 28 gennaio, anche se non disperiamo di poter ripartire addirittura il 21”. Le anticipazioni parlavano del 14 gennaio come data "papabile", ma le lungaggini burocratiche hanno determinato un ulteriore posticipo, dopo l'incidente accaduto il 2 ottobre scorso vicino a piazza Barche.

"L'ODISSEA" DEL TRAM

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tram brucia le tappe: "Il 20 gennaio a due corsie sul ponte della Libertà"

VeneziaToday è in caricamento