menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I lavori del tram sul ponte della Libertà "frenano" le auto: limite a 40 all'ora

Nel senso di marcia opposto non si potranno superare i 50 orari. Via i pali della luce, sostituiti da illuminazione a raso. Si valuta anche una pista ciclabile. Fine dei lavori nella primavera 2013

Scatte ufficialmente oggi, lunedì 11 giugno, l'operazione “Tram a Venezia”. Dall'inizio di questa settimana si dà, infatti, il via ai lavori sul ponte della Libertà per la posa delle rotaie. Le fasi dell'intervento sono state illustrate lo scorso mercoledì, a Ca' Farsetti, con una conferenza stampa cui hanno preso parte, tra gli altri, gli assessori comunali alla Mobilità, Ugo Bergamo, e ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni, e il presidente di Pmv, Antonio Stifanelli.

“C'erano molte preoccupazioni – ha sottolineato in quell'occasione Bergamo – per l'arrivo dei cantieri sul ponte, soprattutto per quanto riguardava il rallentamento del traffico e per la sicurezza: abbiamo invece ideato, in collaborazione con i tecnici preposti, una soluzione efficace. Eliminando il vecchio impianto di illuminazione che si trova al centro della carreggiata realizzeremo infatti 5 corsie, rispetto alle 4 attuali: due destinate per ogni senso di marcia, e la quinta che sarà invece occupata dal cantiere. La circolazione potrà quindi procedere regolarmente, anche se a una velocità massima di 40 chilometri orari in prossimità del cantiere e di 50 chilometri nell'altra direzione di marcia".

“In effetti – ha precisato poi Stifanelli – le uniche settimane critiche saranno le prime due, quelle in cui sono previsti l'asporto del vecchio asfalto, la fresatura della sede stradale, e la posa del nuovo asfalto, più adatto per la posa dei binari. Entro le successive tre settimane saranno poi tolti i 110 pali dell'attuale illuminazione e si potranno quindi predisporre le cinque corsie. Inizieremo a poggiare le rotaie in direzione Mestre, poi, una volta finito questo lato, in settembre, cominceremo con l'altro, che sarà terminato dopo la pausa invernale, in primavera. Sarà infine installato un nuovo new jersey centrale e saranno ripristinate le quattro originarie corsie, per un costo complessivo, confermato, di 15milioni 600mila euro".


“Entro giugno – ha spiegato infine Maggioni – i binari arriveranno a piazzale Roma. Preciso che non ci sarà nessun smantellamento delle opere qui appena realizzate, ma solo l'eliminazione di un paio di aiuole. Anche il nuovo impianto di illuminazione del ponte, che sarà a raso, non comporterà nessun aggravio di costi: costituirà infatti l'illuminazione a led che avrebbe dovuto in ogni caso subentrare a quella attuale. Stiamo inoltre valutando le soluzioni più idonee per realizzare sul ponte anche una pista ciclabile. Rimane attuale il progetto di portare il tram anche a Santa Marta e San Basilio”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento