"Le maestre non si toccano", mamme in trincea a Camponogara

Il cambio di gestione dell'asilo nido del paese potrebbe portare a tagli del personale a partire da gennaio: "Se è così ritiriamo i nostri bambini"

Mamme in trincea, timorose che alla ripresa delle lezioni all'asilo nido i loro figli si trovino di fronte non solo a personale diverso rispetto a quello prima di Natale, ma pure dimezzato. Un'ipotesi che le ha indotte quindi a raccogliere una decina di firme da presentare al sindaco di Camponogara, Gianpietro Menin, per mettere in chiaro la propria posizione: il corpo insegnanti rimanga intatto, costi quel che costi: "Altrimenti ritiamo i nostri bambini", sottolineano. 

Il rischio, infatti, è che il cambio della guardia tra cooperative per la gestione in convenzione della struttura comunale del paese della Riviera possa portare con sé anche tagli al personale. Eventualità avversata non solo dalle dirette interessate (ossia tre insegnanti e due cooperatrici) ma anche dalle mamme del paese. Sono 15 i bambini da 1 a 3 anni che vengono affidati alle "cure" della struttura, quando la sua capienza massima sarebbe di 30. E' per questo che, per rendere l'attività sostenibile, è possibile che la nuova coop, che sostituirà la padovana Cosep, decida di diminuire l'organico. Una situazione che si è incartata su se stessa nel momento in cui il Comune aveva emanato una gara pubblica per la gestione dell'asilo (la precedente termina il 23 dicembre). 

Il bando però è andato deserto, con l'amministrazione che quindi avrebbe ricontattato le varie cooperative che avrebbero potuto essere interessate. Le trattative sono ancora in corso, e incontri sono previsti entro fine anno con una realtà "papabile": "Eravamo già in regime di prorogatio - spiega il sindaco Menin - perché l'appalto era scaduto ad agosto scorso. La coop uscente non ha voluto coprire tutto l'anno, per una struttura che ora è piena solo a metà. Stiamo ancora valutando le alternative, ma una soluzione deve essere trovata a breve. Farò tutto il possibile per salvaguardare i posti di lavoro, ma c'è da tenere conto anche del calo degli iscritti, che può pesare nella decisione finale della cooperativa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento