Le portalettere di Chioggia e Cavarzere presentano i nuovi servizi di Poste Italiane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Il lavoro del portalettere, da tempo, non è più soltanto maschile. Sono sempre più infatti, le signore e le ragazze che ogni giorno consegnano lettere, raccomandate e pacchi a cittadini ed imprese, anche a Chioggia. Un'attività sempre più femminile, con la novità dei servizi offerti da Poste Italiane, che si affiancano alla "tradizionale" consegna della corrispondenza.

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, le portalettere ed il personale femminile addetto ai servizi postali a Chioggia hanno raccontato la propria esperienza di lavoro e presentato i nuovi servizi "Poste Italiane Per Te". Oltre alle portalettere, hanno partecipato i vertici aziendali del settore recapito: la responsabile del Centro di Distribuzione clodiense Silvia Malengo, la responsabile dei Servizi Postali delle province di Rovigo e Venezia Monica Benetti e l'assessore alle Pari Opportunità del Comune di Chioggia Silvia Vianello. Incaricate dei Servizi Innovativi le portalettere Roberta Dolfin e Francesca Bordina, con il supporto della Specialista del Monitoraggio Qualità Marina Benini.

I nuovi servizi del "postino telematico" consentono di ricevere a domicilio anche servizi postali e finanziari tradizionalmente offerti dagli uffici postali. L'uso dei terminali mobili permette infatti ai portalettere di automatizzare attività finora svolte manualmente e di ampliare le opportunità offerte ai cittadini. I portalettere sono muniti anche di POS e possono erogare servizi come il pagamento dei bollettini e delle spedizioni in contrassegno tramite Postamat o Postepay e anche effettuare ricariche telefoniche o della carta Postepay. Raccomandata DaTe è il servizio di Poste Italiane che permette di spedire Raccomandate direttamente da casa o dall'ufficio grazie a stampante e pos per i pagamenti.

Con questo nuovo servizio, il postino telematico può accettare tutte le Raccomandate, anche con avviso di ricevimento, destinate sul territorio nazionale e rilasciare immediatamente la ricevuta di spedizione. Il cliente può richiedere un appuntamento per effettuare la spedizione dal proprio domicilio chiamando il numero verde 803.160 (il numero 199.100.160 da rete mobile) o tramite il sito www.poste.it.

In provincia di Venezia è in continua crescita la presenza femminile nel settore della consegna della corrispondenza. Quattro (tra cui Chioggia) degli otto centri di distribuzione provinciali, nei quali lavorano i postini, è oggi a direzione femminile. Quattordici (metà del totale) sono le caposquadra, incaricate di coordinare il lavoro quotidiano di più portalettere. 195 donne, infine, sono portalettere: il 38% del totale. In tutta Italia su 36 mila addetti al recapito le portalettere sono circa 16mila, poco meno della metà.

La presenza di personale femminile garantisce da sempre un forte apporto qualitativo al servizio tanto che sono frequenti, da parte della clientela, le attestazioni di stima e di simpatia per la particolare attitudine ai rapporti interpersonali e la grande e riconosciuta professionalità. Un percorso lungo e importante per tutte le donne, legato a quello di una Azienda che ha sempre rispecchiato l'evolversi dei costumi e delle consuetudini che caratterizzano il sistema Paese. Ad oggi Poste Italiane testimonia una delle realtà con la più alta percentuale femminile in Italia, non solo in termini di occupazione ma anche di ruolo dirigenziale.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento