rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Santo Stino di Livenza

"Marco e Gloria sono mancati per l'avidità umana", la lettera dei genitori dopo la tragedia

La scomparsa, il dolore, il ricordo di mamma e papà a due mesi dal rogo della Grenfell Tower di Londra dove due ragazzi, nati e cresciuti in Veneto, hanno trovato la morte

Sono trascorsi due mesi dalla notizia della scomparsa di due ragazzi veneti nel rogo della Grenfell Tower di Londra: una 27enne padovana, Gloria Trevisan, e il fidanzato di Santo Stino di Livenza, Marco Gottardi, 28 anni. Le speranze di recuperare vivi i due ragazzi si erano affievolite giorno dopo giorno sino a quando, il 19 giugno, arrivò la notizia che nessuno voleva sentire: Gloria e Marco erano morti.

Un dolore che ha distrutto due famiglie, due comunità. Oggi, a distanza di tempo, i genitori del ragazzo veneziano hanno raccolto in una lettera i loro pensieri su quanto accaduto quella tragica notte in cui i loro figli sino all'ultimo hanno cercato di comunicare con le loro famiglie in Italia.

"Marco e Gloria sono mancati per l'avidità umana, intenta a speculare e guadagnare mettendo a rischio la vita di tante persone - scrivono - Questo non dovrebbe più accadere nel terzo millennio, in particolare nella parte del mondo più progredito. Marco e Gloria ci hanno lasciato anche per aver scrupolosamente seguito le indicazioni sul comportamento da seguire nel caso di incendio":

"Erano partiti con grande entusiasmo per costruirsi un futuro, difficilmente realizzabile nel nostro Paese - sottolineano - Marco e Gloria ci hanno lasciato anche per aver scrupolosamente seguito le indicazioni sul comportamento da seguire nel caso di incendio. Vorremmo che tutti facessero una seria riflessione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Marco e Gloria sono mancati per l'avidità umana", la lettera dei genitori dopo la tragedia

VeneziaToday è in caricamento