menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Provveditorato al ministro Delrio: "Servono ulteriori 200 milioni di euro per il Mose"

Il presidente Linetti avrebbe inviato una lettera al governo chiedendo risorse oltre ai 221 milioni già stanziati. Altrimenti c'è il rischio di una manutenzione dai costi esorbitanti

Una lettera per chiedere ulteriori finanziamenti, perché il Mose deve essere ancora ultimato, è vero, ma ciò che già c'è necessita già di manutenzioni e controlli. Per questo motivo il presidente del Provveditorato alle opere pubbliche, Roberto Linetti, ha inviato, come riporta la Nuova Venezia, una lettera al governo per chiedere di ottenere dalla prossima legge Finanziaria non solo i 221 milioni di euro che serviranno per completare la grande opera, ma anche ulteriori 200 milioni per garantire la manutenzione della struttura nel corso dei prossimi 3 anni. A ciò dovranno aggiungersi 80 milioni di euro dal 2021 in poi, quando il sistema dovrebbe andare a regime. 

Interlocutore il ministro Delrio

L'interlocutore di Linetti è il ministro alle Infrastrutture, Graziano Delrio, che in Arsenale giovedì scorso aveva rassicurato sulle intenzioni del governo di chiudere la partita e chiuderla bene. Con in più la volontà di mantenere le competenze idrauliche garantite da aziende come Thetis, i cui lavoratori ora stanno rischiando il posto di lavoro. Le ulteriori risorse dovrebbero garantire il completamento del restauro dei Bacini dell'Arsenale e la costruzione di una infrastruttura che sarà utilizzata per la pulizia delle paratoie. 

Garantire la funzionalità

Inoltre il tempo passa, e serve garantire la funzionalità delle barriere già posizionate alle bocche di porto. Ulteriori milioni di euro dovrebbero essere garantiti da economie di scala e una migliore organizzazione, ma il rischio che si vuole evitare è che i costi di manutenzione possano diventare esorbitanti. Per questo serve agire in fretta. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento