rotate-mobile
Cronaca San Marco / Calle dei Fabbri

Per salvare la Goldoni si mobilita un imprenditore del libro trevigiano

Igino Pastrello, 71 anni, titolare di 12 librerie, si è rimesso in gioco e ha deciso di dare una mano alla storica bottega di calle dei Fabbri

Non è ancora stata scritta l'ultima pagina della libreria Goldoni di Venezia, in calle dei Fabbri. Anzi, proprio nel momento in cui sembrava di essere arrivati alla parola "fine", si è aperto un nuovo capitolo del tutto inaspettato. Come nei grandi romanzi. Quindi dalla tragedia si è passati a generi ben più ottimistici. Sì, perche la storica bottega lagunare fu la prima ad annunciare che di fronte al costo degli affitti troppo oneroso e di fronte alla crisi non rimaneva altra alternativa che chiudere i battenti. Entro Natale. In pochi mesi.

LA FUGA DEI LIBRAI

Un campanello d'allarme che aveva poi innescato in pochi giorni una emorragia di librerie in centro storico. Tutte sul punto di abbassare la saracinesca per sempre. Sembrava che per la cultura in laguna non ci fosse più posto. Ora, però, come riporta La Nuova Venezia, per la Goldoni c'è una speranza in più.

MULTA ALLA MARCO POLO, READING DI SOLIDARIETA'

Uno storico commerciante del settore, Igino Pastrello, 71 anni, trevigiano ma con saldi legami con Venezia (è titolare di dodici librerie nel Nordest, due a Mestre), ha deciso di rimettersi in gioco e donare la propria esperienza per la Goldoni. Del resto il padre dell'attuale gestore era un suo grande amico. Così le prospettive, pur difficili, sembrano comunque migliorare per la libreria. Nuovi rifornimenti, scaffali pieni e la passione di un imprenditore tornato agli inizi della carriera. Rimettendosi in gioco.

LA CRISI IN QUELLA CHE FU LA PATRIA DELLA MODERNITA'

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per salvare la Goldoni si mobilita un imprenditore del libro trevigiano

VeneziaToday è in caricamento