menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Lavoratori licenziati in tronco all'aeroporto di Tessera": richiesto l'intervento del ministro

Lo comunica Arianna Spessotto (M5S): "A casa cinque dipendenti di una società di servizi, presto altri faranno la stessa fine. La guerra dei prezzi ha conseguenze catastrofiche"

Cinque dipendenti di una società di servizi aeroportuali operante al Marco Polo di Venezia licenziati in tronco, mentre ulteriori tagli nella stessa società sarebbero in vista in altri scali. "Inaccettabile", per la deputata 5S Arianna Spessotto, che l'azienda "proceda, da un giorno all’altro, con il licenziamento collettivo dei suoi dipendenti, nonostante si sia impegnata davanti al ministero del Lavoro, solo poche settimane fa, a trovare una soluzione alternativa che salvaguardasse i livelli occupazionali dello scalo".

Appello al ministro Poletti

"La guerra dei prezzi sta causando condizioni di lavoro sempre più precarie nello scalo veneziano - continua - Non è la prima volta che i lavoratori dell’aeroporto vengono abbandonati a loro stessi sia dalle società per cui per anni hanno lavorato, sia dalle istituzioni che non hanno speso una parola a favore di queste persone. A fronte di questa catastrofe occupazionale, mi sono rivolta al ministro del Lavoro Poletti affinché si interessi direttamente a questa vicenda e siano intraprese le azioni necessarie a evitare i licenziamenti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento