rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Cannaregio / Fondamenta Trapolin, 5787

Primi licenziamenti da Coin, lo store di Venezia verso la chiusura: "Grande rammarico"

Il marchio lascia la storica sede di Rialto dopo la scadenza del contratto di affitto, non rinnovato perché troppo oneroso. Resta la speranza nel tribunale: udienza il 20 marzo

Avviata, come previsto, la procedura per la riduzione del personale di Coin Excelsior Venezia, negozio storico della città. Nessuna sorpresa, nel senso che, come fa notare la società Coin srl in un comunicato diffuso giovedì, "si tratta di un atto dovuto, attuato alla luce delle azioni formali condotte dalla proprietà dell'immobile, volte alla restituzione dei locali che ospitano il department store". In pratica, ora che è scaduto il contratto di affitto e non c'è stato alcun rinnovo, gli spazi vanno sgomberati. Troppo distanti l'offerta dei gestori del negozio e la richiesta avanzata dalla proprietà.

Coin Excelsior a rischio chiusura

A giorni la decisione del tribunale

Coin, comunque, ha presentato un reclamo al tribunale di Venezia opponendosi al precetto di rilascio dell'edificio. Obiettivo è almeno una proroga sulla data di abbandono dello stabile, di 6 o 12 mesi. Un periodo in cui si potrebbe magari tentare un riavvicinamento tra le parti coinvolte. Un lume di speranza per i dipendenti (sono 90, in tutto, i lavoratori coinvolti): l'udienza di discussione si terrà il 20 marzo, data in cui l’autorità giudiziaria dovrebbe definire le modalità di riconsegna dei locali.

"Coin tornerà a Venezia"

La società "esprime grande rammarico per l’inevitabile conclusione a cui sta giungendo la vicenda", ricordando "la volontà di ritornare in città non appena si renderà disponibile una soluzione in grado di rispondere adeguatamente alle esigenze commerciali aziendali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primi licenziamenti da Coin, lo store di Venezia verso la chiusura: "Grande rammarico"

VeneziaToday è in caricamento