Liceo "Montale" di San Donà, mancano aule: la Regione libera l'immobile di via Pralungo

Metteremo a disposizione spazi ora in uso al centro di formazione professionale che saranno adibiti a laboratori: "Non elimineremo il Cfp, rispondiamo ai bisogni del territorio"

Una soluzione sembra finalmente essere disponibile per i problemi di spazio che da tempo affliggono il liceo 'Eugenio Montale' di San Donà di Piave. La Regione Veneto intende liberare gli spazi scolastici dell’immobile di via Pralungo, di sua proprietà, ora in uso al centro di formazione professionale. L'urgenza è diventata ancora maggiore con l'istituzione del liceo linguistico e dall'anno scolastico 2013-14 sono sempre più numerose le classi del “Montale” ospitate in altri istituti.

Scuola e famiglie chiedono da anni l'individuazione di una soluzione che consenta una vita scolastica più agevole per allievi e docenti. La Regione ha ora individuato una soluzione che mira a concentrare in maniera permanente le attività didattiche in due sole strutture. “Abbiamo deciso di dare una mano al territorio, pur rientrando l’edilizia scolastica delle scuole superiori tra le competenze della Città metropolitana -  ha dichiarato il vicepresidente della Regione Veneto, Gianluca Forcolin - .D'intesa con l’assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro, Elena Donazzan, abbiamo avviato il percorso che consentirà di liberare gli spazi dell’immobile di via Pralungo, inserito in una zona urbana ottimamente servita dal trasporto scolastico. Potranno essere realizzati laboratori e altri spazi didattici necessari a valorizzare ulteriormente il “Montale” che dimostra grande vivacità in termini di numeri e attività. Naturalmente non c'è alcuna volontà di eliminare le attività del centro professionale, ma di trovare la soluzione migliore per armonizzare le diverse offerte in un’ area territoriale particolarmente ricca di proposte”, assicura l’ assessore alla scuola.

“L'obiettivo è di costruire alleanze e sinergie rispondendo concretamente alle necessità che il territorio esprime. Voglio solo ricordare che a fine marzo la Regione ha approvato la nuova legge regionale sul sistema educativo del Veneto, attesa da molti anni, che rappresenta uno strumento importante per il governo regionale. La sfida che ci attende è quella di darne attuazione, valorizzando l’integrazione tra scuola, formazione e lavoro e assicurando ai territori servizi di qualità che consentano ai nostri giovani di affrontare il proprio futuro professionale con la preparazione necessaria.” L’immobile di via Pralungo, nel centro di San Donà di Piave, risulta composto da quattro blocchi funzionali, tra cui l'edificio principale adibito ad aule scolastiche e un complesso di laboratori, per una superficie immobiliare complessiva di circa 3.355 metri quadrati lordi, con un ampio parcheggio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento