menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz pacifico dei sostenitori di Tsipras sul ponte di RIalto

Uno striscione esposto in mattinata contro il fiscal compact e che inneggia al lavoro, alla scuola, all'ambiente e alla giustizia sociale

Blitz dei sostenitori della lista “l'altra Europa con Tsipras”: nelle prime ore della mattinata di mercoledì un gruppo si è “appropriato” del ponte di Rialto srotolando dal parapetto uno striscione di oltre sette metri. Vi si leggeva “No fiscal compact, sì lavoro giustizia sociale scuola ambiente”. Il flash mob ha interessato entrambi i lati del ponte attirando l'attenzione dei pendolari che a quell'ora stavano recandosi al lavoro e i primi turisti che già si aggiravano per la città e che hanno scattato molte foto. La vistosa iniziativa degli esponenti della Lista Tsipras si è collegata a quelle che si sono ripetute in molte città d'Italia coinvolgendo molti storici monumenti, come il ponte di Rialto famosi in tutto il mondo.

A CACCIA DI VOTI - La scelta di una iniziativa così clamorosa è stata dettata, spiegano i protagonisti, dalla necessità di dare visibilità all'unica reale novità di questa campagna elettorale per le Europee: la Lista Tsipra infatti si presenta per la prima volta sul panorama politico nazionale in parte raccogliendo quote della realtà storica della sinistra italiana, in gran parte aggregando cittadine e cittadini della società civile, oltre ad associazioni e mondo del volontariato. Questa novità non è stata sottolineata dai media nazionali e locali e la presenza della Lista Tsipras sulle pagine dei quotidiani e sulle televisioni nazionali e locali è stata risibile. L'intera rete nazionale de “L'altra Europa con Tsipras” ha quindi deciso di richiamare l'attenzione sulla palese violazione della legge di par condicio della quale la lista è stata vittima.

ponte di rialto 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento