Cronaca Chirignago / Via Maria Montessori

"Fratelli coltelli", al culmine della lite minaccia parente con una lama

Momenti concitati martedì sera a Chirignago in via Montessori. La polizia è intervenuta per una lite familiare. Alla fine è scattata una denuncia

Dalle urla in pochi istanti si è passati ai fatti. E da una "semplice" lite familiare si è reso necessario l'intervento della polizia. "Aiutateci, mio figlio ci minaccia con un coltello", di questo tenore doveva essere la telefonata di una madre terrorizzata per ciò che stava accadendo. Una richiesta d'aiuto che ha raggiunto la sala operativa della questura verso le 22.30 di martedì, proveniente da un appartamento di Chirignago, in zona via Montessori. Un'area densamente popolata dell'hinterland mestrino.

Non è chiaro se la lite abbia coinvolto solo i due figli della signora che in quel momento si trovavano sotto lo stesso tetto, o anche la donna abbia subito le angherie dell'aggressore. Forse mettendosi in mezzo per dividere i due litiganti. Fatto sta che alla fine degli accertamenti è scattata una denuncia per minacce nei confronti dell'uomo armato. Una vicenda che però si caratterizza ancora per molti punti oscuri: in primis nel momento in cui le forze dell'ordine sono intervenute l'arma da taglio non sarebbe stata più trovata. Evidentemente fatta sparire quando gli animi sono tornati a essere meno surriscaldati.

In ogni caso le urla e il baccano devono aver attirato l'attenzione anche di alcuni residenti, in una serata che avrebbe potuto concludersi in maniera ben più pesante nel caso in cui quella lama puntata contro il fratello, da semplice minaccia, fosse diventata qualcosa di più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fratelli coltelli", al culmine della lite minaccia parente con una lama

VeneziaToday è in caricamento